×

Usa, fratelli di 5 e 7 anni trovati morti: i cadaveri erano nel bagagliaio dell’auto della zia

Due fratelli di 5 e 7 anni sono stati trovati morti a Baltimora, nel bagagliaio dell'auto della zia, in avanzato stato di decomposizione.

Nicole Johnson

Due fratelli di 5 e 7 anni sono stati trovati morti a Baltimora, nel bagagliaio dell’auto della zia, in avanzato stato di decomposizione. La donna è stata arrestata e secondo le indagini sembra che la femmina sia morta un anno fa.

Fratelli trovati morti a Baltimora: erano nel bagagliaio dell’auto della zia

I poliziotti hanno feramto Nicole Johnson, 33enne di Baltimora, per un semplice controllo, visto che viaggiava con eccesso di velocità. Non avrebbero mai immaginato di fare una macabra scoperta nel bagagliaio della sua auto. Hanno trovato i corpi di due fratellini, una femmina e un maschio, in avanzato stato di decomposizione.

La donna è stata arrestata ed è accusata di aver ucciso i nipotini di 5 e 7 anni e di averli nascosti nella sua auto. Il fatto è accaduto lo scorso mercoledì, quando la donna è stata fermata ad un posto di blocco per un controllo. Quando gli agenti si sono avvicinati alla macchina hanno sentito un odore terribile. Secondo quanto riportato dal dipartimento di polizia, dopo diverse richieste da parte dell’ufficiale, la donna ha tolto la coperta che copriva il bagagliaio, scoprendo i resti dei due minori.

Fratelli trovati morti a Baltimora: il racconto

Gli inquirenti hanno confermato che si trattava dei resti dei corpi dei nipotini della donna, Joshlyn Johnson, di 7 anni, e Larry O’Neal, di 5 anni. La donna ha raccontato che si stava occupando dei bambini da circa un anno, perché la loro madre non era in grado di farlo. Secondo la prima analisi autopsitca sembrerebbe che la femmina sia morta da circa un anno.

La donna ha raccontato che nel maggio 2020, quando alloggiavano vicino alla Pulaski Higway, ha colpito la piccola, che è caduta e ha sbattuto forte la testa. A quel punto la donna ha messo il corpo in una valigia e lo ha conservato per mesi nella sua auto. Il piccolo invece sarebbe morto due mesi fa in circostanze poco chiare. Anche in questo caso la donna ha conservato il corpo in un sacchetto nel bagagliaio dell’auto.

Fratelli trovati morti a Baltimora: l’intervento della nonna

È devastante, quanto è successo non solo ha scioccato la nostra comunità nel profondo, ma ha colpito in modo significativo i nostri agenti di pattuglia, i tecnici forensi e gli investigatori” ha dichiarato Melissa Hyatt, capo della polizia della contea di Baltimora. Sulla vicenda è intervenuta anche Michelle Johnson, la nonna dei due bambini. A FOX 45 Baltimore ha dichiarato di essere stata a lungo preoccupata per la sicurezza dei due bambini, ancora prima che venissero uccisi. Ha spiegato di aver contattato più volte la polizia e i servizi sociali, ma senza ottenere nessun riscontro. La donna vuole che entrambe le sue figlie vengano presto arrestate. L’ultima volta che Michelle Johnson è riuscita a vedere i suoi nipoti è stato nel dicembre 2019, quando le sue figlie si sono trasferite a Baltimora dall’Ohio.

Contents.media
Ultima ora