Isola: le difficoltà di Gaspare dopo la morte di Zuzzurro
Isola: le difficoltà di Gaspare dopo la morte di Zuzzurro
Gossip e TV

Isola: le difficoltà di Gaspare dopo la morte di Zuzzurro

gaspare
gaspare

Gaspare, ora naufrago all'Isola dei Famosi, ha raccontato il suo dolore dopo la scomparsa di Zuzzurro: "Una terza anima univa le nostre due"

Nino Formicola, in arte Gaspare, è uno dei naufraghi della nuova edizione dell’ Isola dei Famosi 13. Come ormai tutti i fedeli del reality show sanno, si tratta di un programma televisivo ma anche di un’esperienza forte, che lascia molto tempo per riflettere sulla propria vita. Qui spesso i concorrenti si trovano infatti a fare i conti con le loro debolezze, le loro tristezze e le loro difficoltà. Ma sempre qui sull’Isola ritrovano la forza per andare avanti. Ed è proprio quello che l’attore milanese ha dichiarato.

Le verità di Gaspare

Nella puntata di martedì sera, la conduttrice Alessia Marcuzzi ha mostrato un video con protagonista Gaspare. Qui il comico ha raccontato che dopo la morte del suo socio comico Andrea Brambilla, in arte Zuzzurro, ha vissuto dei momenti particolarmente duri. “Dopo la morte di Andrea ero un po’ sottosopra. La mia vita stava andando a rotoli. Gaspare c’è ancora e, invece, mi sono ritrovato a 60 anni nel ruolo del debuttante”.

L’artista ha rivelato alle compagne d’avventura Elena Morali e Cecilia Capriotti (poi eliminata) di aver pensato anche a dei gesti estremi.

“E’ stata la prima volta in vita mia, avevo le scatole piene”. Gaspare si sentiva umiliato: “E’ brutto sentirsi chiedere se da solo ero capace. Alla fine sono convinto che nella vita i cattivi la pagano sempre. Nella prima regsitrazione da solo non riuscivo a entrare, ho dovuto rifarla tre volte”. Il naufrago ha poi aggiunto che quando si lavora in coppia, non si pensa mai che arriverà un giorno in cui si resterà soli. “Noi non eravamo in due, ma in tre: c’era un’anima terza che univa le nostre anime”. Formicola ha poi spiegato di aver accettato di partecipare al reality per il desiderio di chiudere la sua carriera con “una cosa televisiva bella, che piaccia ancora a tutti”.

Gaspare e Zuzzurro

Il duo comico si conobbe al Derby Club, uno storico locale di Milano dove entrambi si esibivano. I due cabarettisti diedero vita nel 1976 alla coppia di personaggi formata dall’ingenuo commissario Zuzzurro e dal suo fido assistente Gaspare.

Apparvero per la prima volta in tv nel 1978 nella trasmissione della RAI Non stop. L‘anno dopo fu la volta di un altro varietà della Rai dal titolo La sberla. In seguito presero parte anche a Domenica in.

Gaspare e Zuzzurro sono stati gli autori dei testi di Massimo Boldi e Teo Teocoli per il programma Non lo sapessi ma lo so, trasmesso su Antennatre nel 1982. Per la stessa rete realizzarono Buccia di banana, in cui si prestavano nelle vesti di conduttori e animatori nonché ideatori dello slogan «Ce l’ho qui la brioche!». Nel 1983 presero parte al mitico varietà Drive In, prima come ospiti e poi come cast fisso. Il 24 ottobre 2013, con la morte di Zuzzurro, è terminata l’attività del duo comico.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Samsung Mg23f302tak Nero
119 €
159 € -25 %
Compra ora
Imperia 650 Macchina per la pasta elettrica macchina per pasta e ravio
73.49 €
129.9 € -43 %
Compra ora
Samsung T560 Tab Nero - Black 9.6 Wifi 8GB
133 €
Compra ora
Kobo Aura 2nd Edition
99.99 €
119 € -16 %
Compra ora