×

Matrimonio in segreto per Boris Johnson: cerimonia blindata a Westminster

Secondo i tabloid inglesi il primo ministro Boris Johnson si sarebbe sposato con la compagna Carrie Symonds in una cerimonia segreta a Westminster.

matrimonio boris johnson

Stando a quanto riportato dalla stampa britannica il primo ministro Boris Johnson si sarebbe finalmente unito in matrimonio con la sua attuale compagna Carrie Symonds, in una cerimonia blindata all’interno della cattedrale di Westminster. Al momento Downing Street si è rifiutata di commentare le indiscrezioni, anche se ormai era da diversi giorni che si vociferava di imminenti nozze per il capo del governo di sua Maesta.

Sempre secondo i tabloid la coppia si sarebbe scambiata gli anelli di fronte a un ristretto gruppo di amici e familiari, come previsto dalle normative anti Covid.

Matrimonio in segreto per Boris Johnson

Gli ospiti alla cerimonia – avvisati all’ultimo minuto per evtare fughe di notizie – erano infatti soltanto trenta, vale a dire il numero massimo previsto dalle attuali regole anti contagio. Il matrimonio si sarebbe celebrato alle 13:30 di sabato 29 maggio, con solo una manciata di funzionari di Westminster che è stata coinvolta nell’organizzazione dell’evento.

Secondo la stampa britannica, la sposa sarebbe giunta davanti alla chiesa in limousine, fermandosi nel piazzale di fronte al portone del lato ovest. Alla cerimonia sarebbe inoltre stato presente il figlio di un anno della coppia Wilfred, battezzato lo scorso anno dallo stesso sacerdote che avrebbe officiato la cerimonia di nozze: padre Daniel Humphreys.

Boris Johnson, matrimonio blindato a Westminster

Come rivelato dal tabloid Mail on Sunday, uno degli ospiti presenti alla cerimonia ha descritto la sposa come “estremamenti felice” ed il premier come “molto elegante” e “incapace di spostare lo sguardo dalla sposa“.

Si è trattato di un matrimonio misto, in quanto Carrie Symonds è cattolica mentre Boris Johnson si convertì all’anglicanesimo durante gli anni del college abbandonando il cattolicesimo nel quale era stato cresciuto dalla madre.

Nel pomeriggio di sabato i paparazzi hanno inoltre immortalato il pade di Boris Johnson, Stanley, davanti all’ingresso di Downing Street. Johnson e la moglie Carrie Symonds sono stati la prima coppia non sposata a trasferirsi nella tradizionale residenza del primo ministro britannico.

Matrimonio Boris Johnson, l’ultimo precedente duecento anni fa

Pur non essendo la prima volta che un primo ministro si sposa mentre è in carica si tratta comunque di un evento che non accadeva da ben 199 anni. L’ultima volta infatti avvenne nel 1822, quando Robert Banks Jenkinson, secondo conte di Liverpool, si unì in matrimonio con Mary Chester.

Contents.media
Ultima ora