Napoli-Cagliari 3-1: un capolavoro firmato Mertens e Insigne. Ecco le pagelle
Napoli-Cagliari 3-1: un capolavoro firmato Mertens e Insigne. Ecco le pagelle
Calcio

Napoli-Cagliari 3-1: un capolavoro firmato Mertens e Insigne. Ecco le pagelle

1Napoli-Cagliari 3-1: un capolavoro firmato Mertens e Insigne. Ecco le pagelle
Napoli-Cagliari 3-1: un capolavoro firmato Mertens e Insigne. Ecco le pagelle

Missione compiuta per il Napoli che batte il Cagliari grazie a una doppietta di Mertens e una rete di Insigne. Roma sotto pressione.

Il Napoli non ha avuto pietà per il Cagliari e le reti siglate da Mertens e Insigne hanno sottoscritto non solo la vittoria ma anche un secondo posto in Campionato. La Roma dovrà lottare per conquistarsi l’accesso diretto alla fase a gironi di Champions League. Per Mertens, sono 30 reti in stagione Suo anche l’assist per Insigne. Niente da fare, invece, per la squadra di Rastelli. una compagine mai in partita e con un Borriello che non riesce a far lievitare il suo numero di gol.

Ecco le pagelle di Napoli-Cagliari 3-1

Napoli

REINA: 6 – Poco lavoro. Colpito solo sul finale da Diego Farias.

HYSAJ: 6 – Ottimo lavoro in copertura su Murru.

ALBIOL: 6 – Discreto in copertura su Borriello e Sau. Peccato che, proprio allo scadere, conceda una chance a Diego Farias, che segna. Lo spagnolo sfiora un gol, ma centra in pieno la traversa.

CHIRICHES: 6,5 – Molto attento in difesa.

Koulibaly non si fa rimpiangere.

GHOULAM: 7 – Una mannaia sulla fascia. Va avanti e indietro ininterrottamente, tracciando il solco.

ZIELINSKI: 6 – Più quantità che qualità. Corre molto in mezzo al campo e sfiora il gol nel primo tempo.

JORGINHO: 6,5 – Re del centrocampo. Non patisce pressioni dal Cagliari e agisce, perciò, indisturbato nell’impostazione dell’azione.

HAMSIK: 6,5 – Non è al massimo della forma ma gioca ad alti livelli, nel primo tempo. Sfiora anche un gol da centrocampo in pallonetto. Nella ripresa, Sarri gli concede riposo e applausi (dal 69′, ROG sv – Tocca pochi palloni).

CALLEJÓN: 7 – Non ha rivali. Anzi, Murru è costretto ad abdicare. Gli manca solo il gol.

MERTENS: 7,5 – Doppietta da maestro e un l’assist per la rete del 3-0 di Insigne. Impeccabile, ineccepibile, insostituibile (dal 77′, MILIK: 6 – Cerca subito di andare in conclusione verso la porta. Volenteroso).

INSIGNE: 7 – Ottima sintonia con i tre attaccanti.

Prova, più volte, la conclusione e dispensa servizi ai compagni di reparto. Segna anche il gol del 3-0 (dal 79′, GIACCHERINI sv – Gloria anche per lui).

All. Maurizio SARRI: 6,5 – Preparazione della gara perfetta. Il Napoli aggredisce subito il Cagliari con il gol del vantaggio. L’obiettivo del secondo posto in Campionato è una realtà. Gli azzurri ci proveranno fino alla fine.

Cagliari

RAFAEL: 6 – Fa quel che può. Peccato per lui che il Napoli non smetta di calciare verso la porta.

PISACANE: 5 – Che fatica su Insigne. Gli sfugge sempre.

SALAMON: 4,5 – Un vero e proprio fallimento in difesa. Non ce la fa a seguire Mertens e lascia troppi spazi aperti in area di rigore.

ALVES: 5 – Nonostante l’esperienza, non riesce a fare una grande partita. Troppe volte fuori posizione.

MURRU: 5 – Inesistente in offensiva e perde quasi tutti i duelli con Callejón (dal 71′, FARAGÒ: 5,5 – Entra per riequilibrare, ma le sofferenze del Cagliari non smettono).

ISLA: 4,5 – Ci si aspettava grandi cose sulla fascia destra, ma patisce le galoppate di Ghoulam.

IONITA: 5,5 – Corre a vuoto.

Nella ripresa, fatica a vedere la palla (dal 68′, PEDRO: 6 – Appena entrato, regala subito due palloni interessanti).

BARELLA: 5,5 – Sebbene positivo, nel primo tempo, sparisce nella ripresa.

PADOIN: 5 – Solo un tiro nella prima frazione di gioco. Poi il buio.

SAU: 5 – Poco movimento, poco pericoloso. Con lui, il Napoli ha gioco facile (dal 78′, FARIAS: 6,5 – L’unico che ci prova davvero. Due tiri e un gol).

BORRIELLO: 5 – Poche palle e poche occasioni. E’ solo l’ombra del bomber ammirato in questa stagione.

All. Massimo RASTELLI: 5 – La sua squadra non riesce più a rimontare. Aveva assicurato un buon Cagliari, ma sul campo non si è visto il solito spirito battagliero del resto della stagione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche