×

Consumo climatizzatore: i costi in bolletta e i diversi modelli

Il consumo di un climatizzatore può essere eccessivo, per questo motivo, quando decidete di acquistarne uno, è bene analizzare ogni aspetto. Scopriamo come.

Consumo climatizzatore: i costi in bolletta e i diversi modelli
Consumo climatizzatore

Il consumo energetico presumibilmente eccessivo di un climatizzatore è quello che frena il cliente dall’acquistarne uno, ma la presenza in commercio di modelli nuovi ed evoluti ha reso questi dispositivi oggi molto più accessibili rispetto al passato. Scopriamo insieme, nei paragrafi che seguono, quali sono i modelli migliori di climatizzatore, come scegliere quello più adatto alle proprie esigenze e necessità e quali sono le modalità di funzionamento.

Consumo climatizzatore

Il climatizzatore è uno dei dispositivi di cui è difficile fare a meno, soprattutto durante l’estate, quando l’afa e il caldo torrido impediscono o ostacolano molte attività quotidiane, addirittura impedendo la concentrazione durante lo svolgimento di un compito di routine. La presenza in commercio del climatizzatore portatile ne ha semplificato notevolmente l’utilizzo, rendendo il dispositivo accessibile a chiunque e introducendo modelli vantaggiosi, in parte per un consumo energetico e il costo di acquisto contenuto, in parte per la possibilità di poter essere messi in funzione o trasportati da un punto all’altro della stanza, o addirittura tra ambienti diversi dell’appartamento con facilità.

Questo è reso possibile dalle dimensioni modeste che caratterizzano i modelli nuovi.

Nei paragrafi che seguono, andremo a scoprire insieme quali sono i modelli comuni di climatizzatore e il migliore tra questi, sia in termini di funzioni che di consumo energetico, di dimensioni e di design.

Consumo climatizzatore: i modelli e i costi

Il commercio offre modelli diversi di climatizzatore e ognuno di noi potrà scegliere in base a quelle che sono le proprie esigenze e necessità. Allo stesso tempo, la presenza di modelli numerosi e diversi complica la scelta del modello migliore perché il cliente non sa come orientarsi, ecco perché, si spera, che nel nostro articolo, oggi, si possano trovare dei consigli utili per la scelta migliore.

Il climatizzatore portatile è il primo dispositivo al quale il cliente dovrebbe avvicinarsi, prima di tutto, per la facilità di utilizzo, in secondo luogo per la possibilità di trasporto nei punti che sono per lui più congeniali, in terzo luogo per il ridotto consumo energetico, dato che il dispositivo è concepito per raffreddare aree circoscritte della stanza.

Attualmente, i modelli più comuni di climatizzatore portatile sono due:

  • il monoblocco portatile, dotato di un tubo di scarico che, generalmente, passa dalla finestra.

    L’obiettivo del dispositivo è quello di raffreddare una stanza privandola dell’aria calda, che verrà portata all’esterno passando dalla finestra attraverso il tubo di scarico. Questo modello presenta un costo di mercato variabile, non necessariamente accessibile a tutti;

  • lo split portatile, un modello molto simile al precedente, anche nel funzionamento, caratterizzato da un tubo di scarico che collega due unità del climatizzatore. Questo modello di climatizzatore, negli ultimi tempi, è diventato più obsoleto, difficilmente ne troverete di nuovi sul mercato, in parte anche per il forte rumore che provoca durante il suo funzionamento. Anche in questo caso, il costo di mercato è variabile, tuttavia tendenzialmente è più costoso.

Quando si decide di acquistare un nuovo climatizzatore o un climatizzatore per la prima volta, il consumo energetico e le modalità di funzionamento sono estremamente importanti, ma rivestono la stessa rilevanza anche il costo di acquisto e la presenza o meno di rumore, dal momento che stiamo parlando di un dispositivo il cui obiettivo è anche quello di garantire sollievo e riposo alla persona che lo acquista.

Il miglior climatizzatore portatile

Tra i modelli di climatizzatore portatile, gli esperti e i consumatori che lo stanno utilizzando raccomandano l’acquisto di Artic Air Cube, considerandolo il migliore del momento presente sul mercato.

Infatti, non solo si rivela un dispositivo efficace per rinfrescare le stanze, ma anche ecologico e silenzioso; grazie alla tecnologia innovativa di raffreddamento ad acqua, non genera costi esorbitanti in bolletta e consente di ristabilire refrigerio nella stanza, rendendola di nuovo vivibile.

Artic Cube è un climatizzatore portatile di nuova generazione, progettato e sviluppato allo scopo di rinfrescare e raffreddare l’aria, garantendo al cliente un notevole risparmio energetico, grazie alla tecnologia di raffreddamento ad acqua avanzata di cui è dotato. È considerato il miglior climatizzatore portatile del momento, per diverse ragioni:

  • innovativa tecnologia a raffreddamento a liquido: favorisce il raffreddamento dell’ambiente circostante catturando l’aria calda attraverso un filtro bagnato, grazie al quale questa evapora, rinfrescando così la stanza in cui è posto;
  • non utilizza sostanze chimiche refrigeranti, rivelandosi un prodotto ecologico;
  • dispone di tre velocità, per rispondere a diverse esigenze di refrigerio;
  • presenta diverse funzioni: non solo rinfresca, ma purifica e deumidifica l’ambiente;
  • è silenzioso, dunque può essere utilizzato anche durante la notte, senza disturbare, così, il sonno;
  • presenta un design innovativo, che rende il prodotto adatto a qualsiasi stanza dallo stile moderno;
  • è poco ingombrante, oltre che portatile: può essere disposto ovunque all’interno di un ambiente e può essere spostato da stanza a stanza senza bisogno di installazione.

Di facile utilizzo, per avviare Artic Cube non dovrete fare altro che riempire il serbatoio di acqua, collegare l’unità e accenderla, selezionando una delle tre velocità disponibili, di modo che si possa regolare il raggio di azione e la potenza a proprio piacimento.

Artic Cube è un prodotto esclusivo. La confezione contiene:

  • un Artic Cube con filtro incluso
  • un cavo di alimentazione con relativa prolunga
  • un manuale di istruzioni d’uso

Artic Cube non richiede sistemi di installazione complessa né l’intervento di personale specializzato per l’installazione.

Per chi fosse maggiormente interessato, sono disponibili ulteriori informazioni cliccando qui o sulla seguente immagine.

ARTIC AIR CUBE.

Dal momento che si tratta di un modello innovativo, autonomo ed esclusivo, Artic Air Cube non si acquista dai negozi tradizionali o specializzati, siano questi fisici o virtuali. È possibile ottenere il prodotto originale esclusivamente attraverso il sito internet ufficiale della casa di produzione. Per prenotare Artic Cube, è sufficiente compilare il modulo di acquisto con i propri dati, che saranno trattati nel rispetto della privacy, e aspettare la telefonata dell’operatore per la conferma dell’ordine. Questi, dopo aver confermato i dati di acquisto, provvederà ad evadere l’ordine, che perverrà direttamente all’indirizzo pattuito, con consegna espressa e nel giro di un paio di giorni lavorativi. Al momento, il prodotto è in vendita a 59 €, con spedizione gratuita. Infine, per quanto riguarda il pagamento, potrete scegliere il contrassegno e pagare così direttamente al corriere, al momento della consegna dell’ordine.

Disclaimer: su alcuni dei siti linkati negli articoli della sezione Offerte & Consigli, Notizie.it ha un’affiliazione e ottiene una piccola percentuale dei ricavi, senza variazioni dei prezzi.


Contatti:

Scrivi un commento

300

Contatti:
Caricamento...

Leggi anche