×

Boccia sugli spostamenti tra Regioni: “Decideremo il 28 maggio 2020”

Francesco Boccia ha fatto sapere in una nota che gli spostamenti tra Regioni, previsti per i primi di giugno 2020, si decideranno a fine maggio.

Spostamenti tra Regioni: Boccia deciderà a fine maggio
A fine maggio 2020 Boccia e il Governo prenderanno una decisione in merito agli spostamenti tra Regioni.

Gli spostamenti tra Regioni, fa sapere Boccia, saranno possibili a partire dal 3 giugno 2020 ma per sapere quali restrizioni saranno in vigore in merito, perché ce ne saranno sicuramente, dovremo attendere giovedì 28 maggio. Il ministro per gli Affari Regionali lo ha comunicato tramite una nota, a seguito di un incontro con Attilio Fontana, governatore della Lombardia.

Boccia: “Si deciderà a fine maggio”

Il colloquio fra Francesco Boccia e Fontana si è svolto presso il Palazzo Lombardia, per parlare degli spostamenti tra Regioni a breve concessi. “Si è ritenuto opportuno attendere quantomeno il flusso dei dati fino a giovedì per effettuare valutazioni più circostanziate”, si legge in una nota diffusa a seguito dell’incontro, “Abbiamo condiviso quanto sia importante non abbassare la guardia.

Gli sforzi compiuti dai lombardi e dagli italiani sono stati grandi e non possono essere vanificati”.

Non tutte le Regioni potranno riaprire, tutto dipenderà dalla situazione sanitaria e dai rischi che tali spostamenti potrebbero presentare.

Spostamenti tra Regioni: possibili rinvii

C’è dunque l’ipotesi di un rinvio di almeno 2 settimane, soprattutto per quanto riguarda Lombardia, Piemonte ed Emilia Romagna, ma nulla è ancora certo.

“I dati veri per misurare cosa è avvenuto il 18 maggio li vedremo solo a fine mese, e solo quelli consentiranno di avere un quadro più completo della situazione”, spiega Roberto Speranza, ministro della Salute, a Sky tg24, “È chiaro che ci auguriamo che i dati continuino a piegare la curva nel lato giusto, e consentano di dare una risposta positiva a tutte le domande di maggiore libertà”.

Contents.media
Ultima ora