×

Covid-19, il piano per le famiglie: permessi a lavoro e test rapidi

Condividi su Facebook

"Test rapidi per gli studenti e congedi parentali in caso di quarantena", questo il piano per le famiglie di Elena Bonetti contro il Covid-19.

Piano per le famiglie Bonetti

Il Governo detta le linee su come gestire eventuali casi di Covid-19 in famiglia. In milioni di studenti, infatti, in questi giorni sono tornati, nonostante le numerose difficoltà, tra i banchi di scuola. I contagi in aula non sono mancati ma, adesso, è necessario trovare la migliore via per proseguire con la didattica evitando la diffusione del virus.

Test rapidi e permessi per i genitori lavoratori sono, secondo la Ministra per la Famiglia, Elena Bonetti, la miglior soluzione.

Il piano anti Covid-19 per le famiglie

Elena Bonetti, in un’intervista rilasciata al Messaggero, ha parlato della modalità con cui gli studenti potranno contrastare la diffusione dei contagi e con cui i genitori dovranno affrontare una eventuale quarantena per i figli.

In questa fase – dice – molti contagi si stanno sviluppando in ambito familiare, ma il sistema di precauzioni sui posti di lavoro e nei luoghi di comunità così come quello di tracciamento sta mantenendo numeri controllati.

Le famiglie, però, vanno supportate.

Per aiutare le famiglie è stato fondamentale reintrodurre per i genitori misure di tutela del lavoro che avevamo adottato durante il lockdown. I genitori degli studenti in quarantena possono lavorare in smartworking e hanno diritto a un congedo pagato al 50% della propria retribuzione giornaliera. Queste misure riguardano anche i lavoratori autonomi con partita Iva iscritti all’Inps“.

Inoltre, è inevitabile secondo la Ministra l’utilizzo di test rapidi su scala nazionale nelle scuole e la distribuzione capillare del vaccino anti-influenzale.

Intanto, è atteso il nuovo dpcm con le restrizioni generali che coinvolgeranno soprattutto i giovani con le chiusure anticipate dei locali, l’obbligo di indossare mascherine all’aperto e le restrizioni in merito a eventi e feste private.

Il Family Act

La Ministra, inoltre, si è espressa in merito al Family Act: “La legge delega che chiamiamo Family Act dovrebbe iniziare ad essere operativa dal 2021 e tra l’altro – dice Bonetti prevede una rivoluzione fiscale per chi ha figli: un assegno unico e universale che assorbirà tutti i sussidi attuali.

Proprio nel quadro del Family Act punteremo a favorire la costruzione di spazi integrati nei quali le madri potranno fare smart working o altre attività mentre i figli potrebbero seguire attività educative. L’idea è quella di incentivare i Comuni a progettare aree adeguate alle nuove esigenze familiari. L’obiettivo è passare dallo smartworking allo smartliving“.

Nata a Palermo, classe 1998, è laureata in Scienze delle comunicazioni per i media e le istituzioni e iscritta all'Albo dei giornalisti pubblicisti. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Mediagol e itPalermo.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Chiara Ferrara

Nata a Palermo, classe 1998, è laureata in Scienze delle comunicazioni per i media e le istituzioni e iscritta all'Albo dei giornalisti pubblicisti. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Mediagol e itPalermo.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.