×

Regno Unito, primo cane positivo al Covid: forse infettato dai padroni

Primo cane positivo al Covid nel Regno Unito; l'infezione da Covid-19 negli animali si manifesta con sintomi lievi che si possono curare anche da casa.

Regno Unito, cane positivo al Covid

Confermato nel Regno Unito il primo caso di un cane da compagnia positivo al Covid. Si presume che sia stato contagiato dai padroni.

Regno Unito, primo cane positivo al Covid

È quanto si legge sul sito del britannico Guardian. L’animale è risultato positivo al virus il 3 novembre presso i laboratori dell’Animal And Plant Agency di Weybridge.

A confermarlo è Christine Middlemiss, Capo Veterinario (Chief Veterinary Officer): “Tutte le prove a disposizione suggeriscono che il cane abbia contratto il coronavirus dai suoi proprietari che in precedenza erano risultati positivi al Covid-19″.

Regno Unito, primo cane positivo al Covid: “Non ci sono prove che gli animali domestici trasmettano il virus all’uomo”

La stessa Middlemiss ha sottolineato, però, che “non ci sono prove che suggeriscano che l’animale sia stato coinvolto nella trasmissione della malattia ai suoi proprietari o che gli animali domestici o altri animali domestici siano in grado di trasmettere il virus alle persone“.

Anche la dottoressa Katherine Russell, epidemiologa presso la UK Health Security Agency (UKHSA), si è espressa sulla questione: “In alcune situazioni il virus può diffondersi dalle persone agli animali. In linea con le linee guida generali sulla salute pubblica, dovresti lavarti le mani regolarmente, anche prima e dopo il contatto con gli animali”.

Regno Unito, primo cane positivo al Covid: contagiare gli animali è possibile?

I Centers of Disease Control and Prevention (CDC) ricordano che è possibile che l’uomo infetti gli animali domestici, e i casi non sono mancati.

A favorire il contagio dall’uomo all’animale è lo stretto contatto tra i due soggetti, per questo è consigliato il vaccino.

Contents.media
Ultima ora