×

Roma, ragazza di 16 anni in coma etilico: chiusa la discoteca “Bibliotechina” all’Eur

Polizia e Guardia di Finanza alla "Bibliotechina" alle Tre Fontane: una sedicenne alla quale non potevano essere serviti alcolici è in coma etilico.

Roma ragazza coma etilico

I dati Istat confermano la tendenza degli ultimi anni. Si riscontra un aumento del consumo occasionale e del consumo fuori pasto, e di contro una diminuzione del consumo giornaliero. Preoccupa il consumo indiscriminato e spesso eccessivo di alcolici da parte dei più giovani.

Tra loro, in molti cercano di bere qualche drink in più per provare l’ebrezza del momento e sperare di godersi una serata all’insegna della spensieratezza, trascurando però i rischi del loro gesto. Ai locali spettano obblighi e imperativi precisi, che tuttavia passano spesso in secondo piano. Lo dimostra quanto successo a Roma, dove una ragazza di 16 anni è finita in coma etilico. Così è stata disposta la chiusura della discoteca “Bibliotechina” all’Eur.

Roma, ragazza di 16 anni in coma etilico

Come emerso dalle indagini successive, alla 16enne era stato concesso di bere tutto ciò che voleva, senza alcuna restrizione legata all’età e non rispettando le leggi che lo impediscono. Nella serata di venerdì 30 luglio 2021 la ragazza è stata prima sorretta dagli amici. La giovane, infatti, era quasi priva di sensi. Poi è intervenuta la Guardia di Finanza, che è arrivata sul posto con una pattuglia.

Immediatamente è stata chiamata un’ambulanza del 118: la sedicenne è finita in prognosi riservata all’ospedale Sant’Eugenio.

Mentre Roma e tutto il Lazio devono affrontare l’emergenza coronavirus – e l’attacco hacker che ha bloccato le prenotazioni del vaccino – un altro episodio di cattiva gestione della movida smuove l’opinione pubblica.

Roma, ragazza di 16 anni in coma etilico: chiusa la discoteca

A distanza di due giorni dall’accaduto, è arrivato il provvedimento del questore Mario Della Cioppa nei confronti dei titolari del locale, “La Bibliotechina”, all’interno del Parco del Ninfeo, alle Tre Fontane (Eur). Gli agenti del commissariato Esposizione e della divisione di polizia amministrativa della Questura hanno verificato e confermato le segnalazioni dei colleghi della Guardia di Finanza.

Così sono stati disposti tre giorni di sospensione dell’attività per non aver chiesto i documenti alla ragazza prima di servirle alcolici.

Roma, ragazza di 16 anni in coma etilico: ancora diffuso il consumo di alcolici tra i più giovani

L’ultima relazione del Ministero della Salute fa sapere: “Il consumo di bevande alcoliche tra i giovani permane una criticità che suggerisce di mantenere alta l’attenzione su questa fascia di popolazione. I comportamenti a rischio sul consumo di alcol nella popolazione giovanile sono particolarmente diffusi nella fascia di età compresa tra i 18 e i 24 anni”.

La relazione, inoltre, precisa che: “Il fenomeno è comunque differenziato per genere, tra i ragazzi è circa il doppio rispetto alle ragazze. Tra i comportamenti a rischio nel consumo di bevande alcoliche tra i giovani il binge drinking rappresenta l’abitudine più diffusa e consolidata. Infatti, lo studio sui modelli di consumo tra i giovani mostra che nel 2019 il fenomeno del binge drinking ha riguardato il 16% dei giovani tra i 18 ed i 24 anni di età, di questi il 20,6% maschi e l’11% femmine, dati pressoché sovrapponibili a quelli dell’anno precedente”.

Contents.media
Ultima ora