×

Oms, nuove linee guida sulle mascherine: sempre in ospedale, mai durante lo sport

L'Oms detta nuove linee guida per il corretto utilizzo delle mascherine.

mascherine oms

Molto spesso le mascherine non vengono utilizzate correttamente e si rivelano inutili per le prevenzione contro il Coronavirus. L’Organizzazione mondiale della sanità, per questa ragione, ha stilato delle nuove linee guida per l’utilizzo dei dispositivi di protezione, sia di uso comune sia per coloro che hanno bisogno di maggiori tutele poiché operano in prima linea contro la malattia.

Le linee guida dell’Oms sulle mascherine

Le mascherine dovrebbero essere utilizzate come parte di un pacchetto completo di misure anti-Covid. Curando sempre l’igiene delle mani prima di indossarle e dopo averle tolte“, ha spiegato l’Oms. Avere cura delle mascherine è infatti fondamentale per la loro efficacia. È per questa ragione che quelle usate vanno conservate in buste trasparenti. Non si devono inoltre utilizzare più volte dispositivi monouso.

Le mascherine riutilizzabili vanno lavate con detergenti ad almeno 60 gradi °C e almeno una volta al giorno.

Se ciò non è possibile, bisogna lavarle a temperatura ambiente, facendole poi bollire per un minuto. L’Oms ha inoltre chiarito quali sono i tessuti adatti alla realizzazione di dispositivi di protezione in stoffa.

Fondamentale è indossare i dispositivi di protezione nei luoghi chiusi. “Le persone dovrebbero indossare una mascherina a meno che la ventilazione non sia stata giudicata adeguata“, dicono gli esperti. Anche a casaquando si ricevono i visitatori se non si riesce a mantenere la distanza o se la ventilazione non è buona“.

Non vanno indossate, invece, durante l’attività sportiva intensa.

Le indicazioni per gli ospedali

Infine, nuove indicazioni per gli operatori sanitari. Essi, negli ospedali, dovrebbero indossare sempre le mascherine chirurgiche “in assenza di procedure che generino aerosol”, prediligendo in altri casi le N95 o le Ffp2. Nelle aree delle strutture sanitarie dove c’è trasmissione di comunità, inoltre, tutti dovrebbero usare le mascherine. Anche i pazienti.

Nata a Palermo, classe 1998, è laureata in Scienze delle comunicazioni per i media e le istituzioni e iscritta all'Albo dei giornalisti pubblicisti. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Mediagol e itPalermo.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Chiara Ferrara

Nata a Palermo, classe 1998, è laureata in Scienze delle comunicazioni per i media e le istituzioni e iscritta all'Albo dei giornalisti pubblicisti. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Mediagol e itPalermo.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora