Sanremo: la denuncia di un giornalista sui vincitori
Sanremo: la denuncia di un giornalista sui vincitori
Gossip e TV

Sanremo: la denuncia di un giornalista sui vincitori

sanremo
sanremo

A Striscia la Notizia rivelazione shock di Dario Antonio sulla vittoria al Festival di Sanremo del brano di Ermal Meta e Fabrizio Moro

Striscia la Notizia ha lanciato una delle sue bombe niente meno che su Sanremo. Il giornalista Dario Antonio, presente nella sala stampa del Festival, ha infatti denunciato al tg satirico di Canale 5 di aver saputo i nomi dei vincitori ben venti minuti prima la chiusura del televoto.

“Voglio segnalare e denunciare quello che è accaduto alla finale. Alle 00:39, ventuno minuti prima della chiusura ufficiale del televoto in diretta, in sala stampa è giunta la notizia che i vincitori del festival erano Ermal Meta e Fabrizio Moro“. Il reporter ha quindi aggiunto: “Ho prontamente pubblicato questa notizia sul blog Controcomunicazione.com. C’è un post con l’orario specifico della pubblicazione con il quale anticipavo la notizia. Ora sono qui per denunciarlo. Nel momento in cui ho capito che il televoto era chiuso prima che lo annunciassero in diretta, l’ho fatto presente, ma mi hanno fatto spallucce”. Si tratta per mamma Rai di un vero giallo da svelare…

Come reagirà all’attacco?

Polemiche sulla vittoria

Prima era arrivata la delusione per la possibile squalifica per plagio. Poi la grande gioia per aver trionfato nella 68esima edizione del Festival di Sanremo. Quella appena trascorsa è stata sicuramente una settimana ricca di emozioni contrastanti per Ermal Meta e Fabrizio Moro. L’inedito duo di artisti ha portato all’Ariston un brano di riflessione sul terrorismo. Ma se nelle ore in cui il loro destino al Festival era ancora incerto, i social hanno parteggiato per loro con l’hashtag #IoStoConMetaMoro. Dopo la proclamazione della vittoria, però, a scatenarsi in rete è stato il partito dei contestatori. Secondo loro all’Ariston si sarebbe consumato un vero e proprio scandalo. Pertanto i cantanti italiani non potranno mai sfangarla al prossimo Eurovision Song Contest.

meta moro

Il brano vincitore Non mi avete fatto niente, come noto, ha lo stesso ritornello della canzone Silenzio, portata a Sanremo nel 2015 da Ambra Calvani e Gabriele De Pascali.

C’è da precisare che il brano di due anni fa non è poi mai arrivato a essere registrato in studio. Pertanto, visto anche che il ritornello costituisce meno del 30% dell’intero brano, la coppia Meta-Moro ha potuto continuare la sua avventura al Festival, arrivando a vincere nella categoria Big. I due pezzi, del resto, sono firmati dallo stesso autore, ovvero Andrea Febo.

La delusione sui social

Anche se la maggioranza degli spettatori è rimasto soddisfatto della loro vittoria, alcuni utenti di Twitter hanno invece espresso il proprio dissenso. “Dall’eliminazione per plagio alla vittoria. Tutto molto italiano, per dirla con Stanis” sottolinea un utente sul social di San Francisco. Così come un altro afferma: “Ha vinto il plagio. Ha vinto l’italietta. Ha vinto il malaffare. Hanno vinto ‘gli amici degli amici'”.

Fabrizio Moro ed Ermal Meta, in qualità di vincitori, andranno adesso di diritto a disputare l’Eurovision Song Contest.

Ma c’è chi ritiene che la storia della competizione internazionale per l’Italia sia già scritta. “Se dobbiamo andare all’Eurofestival facendoci odiare con questa canzone, piuttosto andiamo con Lo Stato Sociale” cinguetta ad esempio un utente. Mentre un altro dice: “Quando i vincitori di Sanremo 2018 arriveranno all’Eurofestival, li accoglieranno col pollice verso”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche