Spilla razzista per la principessa del Kent: la polemica
Spilla razzista per la principessa del Kent: la polemica
Esteri

Spilla razzista per la principessa del Kent: la polemica

spilla razzista
Spilla razzista per la principessa del Kent: la polemica

Spilla razzista indossata dalla principessa del Kent al pranzo di Natale di Buckingham Palace: scatta la polemica sul web

Spilla razzista per la principessa del Kent, moglie di Michael cugino della regina Elisabetta. L’occasione non è certo stata felice e la principessa è stata bersagliata dal web e dai giornalisti. Alla cena natalizia di Buckingham Palace, dove era presente anche la fidanzata di Harry Meghan Markle, la principessa del Kent si è presentata con una spilla razzista in stile Blackamoor, una tendenza dell’età coloniale che raffigurava statue e gioielli con protagonisti servi e schiavi di colore.

Spilla razzista per la principessa

Spilla razzista indossata dalla principessa del Kent alla cena di Natale di Buckingham Palace. L’accessorio della moglie del cugino Michael di Elisabetta ha suscitato molte polemiche a palazzo, ma non solo. Anche il web, infatti, in seguito alla pubblicazione delle foto si è immediatamente scandalizzato. La spilla indossata riprendeva lo stile Blackamoor tipico dell’arte dell’età coloniale che raffigurava schiavi di colore. alla cena natalizia era presente anche la fidanzata di Harry, Meghan Markle, la cui madre è di colore.

Che la madre di Meghan Markle è di colore a Palazzo lo sapevano tutti: proprio per questo motivo la spilla della principessa del Kent è sembrata inadeguata e fuori luogo.

In molti hanno pensato che la gesta della principessa non sia involontaria, anzi che si tratti di un chiaro segnale che la principessa ha voluto inviare alla famiglia regnante. Del resto la principessa non è nuova ad episodi “singolari”: si tratta di un personaggio controverso di cui si vocifera anche una scappatella con un oligarca russo a Venezia.

La spilla contestata

Un vero e proprio atto di sfida quello che la principessa del Kent ha voluto lanciare alla tradizionalista famiglia reale inglese. La spilla, di età coloniale, non era neanche elegantissima; i giornali hanno subito ribattezzato la spilla come una “patacca pacchiana“. L’effetto, infatti, era quello di una grossa perla nera che rappresenta la schiavitù circondata da una serie di ninnoli dorati. Un benvenuto per Meghan che non è stato certamente dei migliori, considerato le sue origini.

Le scuse della Principessa

Dopo le critiche sui social e sui quotidiani inglesi la principessa del Kent si è scusata per aver indossato una spilla dall’idea controversa che rimanda ad un’idea di razzismo e che riportava all’età coloniale.

Su di lei si sono scatenate le accuse di razzismo e il pranzo natalizio di Buckingham Palace ha preso una piega inaspettata. Sulla spilla una chiara testa di moro, circondata da ninnoli in oro.

Sono molto dispiaciuta e angosciata dall’idea di aver offeso qualcuno” ha fatto sapere la principessa del Kent tramite il suo portavoce ufficiale Simon Astaire. La spilla ha destato scandalo in quanto al pranzo era presente anche la promessa del principe Harry Meghan Markle, la cui madre è di origini africane. Nel corso del pranzo la principessa del Kent ha anche incontrato Meghan, ma non si sa se in quel momento indossava o meno la spilla incriminata. “Si trattava di un regalo – ha concluso la principessa, moglie di Michael del Kent – e l’ho indossata diverse volte in passato“.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche