Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Mondiali femminili, l’Italia sfida il Brasile di Marta per il 1° posto
Sport

Mondiali femminili, l’Italia sfida il Brasile di Marta per il 1° posto

Dopo il miracolo contro l'Australia e la passeggiata con la Giamaica, le nostre azzurre affrontano il Brasile: per il primo posto basta un pareggio.

Entusiasmo e spensieratezza: questi sono i principali stati d’animo delle nostre ragazze a poche ore dalla partita contro il Brasile. Infatti, la cassa di risonanza grandissima a cui l’Italia femminile è esposta in queste settimane non ha creato alcuna ansia da prestazione, anzi. Le nostre azzurre hanno incredibilmente stupito contro l’Australia nella prima giornata per poi convincere definitivamente contro la Giamaica.

Adesso, ad aspettarci, però, c’è il temutissimo Brasile di Marta: quest’ultima ha realizzato contro l’Australia il sedicesimo gol nella competizione iridata, raggiungendo il record maschile detenuto da Miroslav Klose. Inoltre, la campionessa brasiliana è la storia del calcio femminile: lungo la sua incredibile carriera è stata insignita per ben sei volte del Pallone d’Oro. Questo è solo un dei motivi d’interesse della partita che andrà in scena stasera alle ore 21 a Valenciennes.

Dopo la scottante sconfitta rimediata contro l’Australia per 3-2, le ragazze brasiliane avranno il dente avvelenato e cercheranno in ogni modo di strappare una vittoria, che consegnerebbe loro il passaggio automatico del turno.

Le dichiarazioni di Milena Bertolini

“Italia-Brasile è una partita dal fascino incredibile, è nella storia del calcio.

Per noi giocarla è il massimo e credo dal punto di vista simbolico, oltre che del risultato, sia una sfida molto importante”, così Milena Bertolini, ct della nostra nazionale, carica l’ambiente in attesa del big match di stasera. Fondamentale è arrivare a conquistare il primo posto: “La squadra è affaticata, perché le partite con Australia e Giamaica sono state molto impegnative, dal punto di vista fisico e mentale. Inutile sottolineare quanto sia diverso arrivare prime, seconde o terze nel girone. C’è una grandissima differenza e per questo il nostro obiettivo è il primo posto“.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Fabio Rossi
Fabio Rossi, varesotto classe 95. Cresciuto con un pallone sottobraccio, un grande amore per lo sport a cui affianca una passione per cinema e musica.
Contatti: Mail