×

Le condizioni di Alex Zanardi: inizia la settimana decisiva

Inizia la settimana decisiva per decidere sul risveglio dal coma di Alex Zanardi: quali sono le sue condizioni.

alex zanardi condizioni attuali
Alex Zanardi, le condizioni di salute: inizia la settimana decisiva

Sta per giungere il momento della verità. Alex Zanardi deve trovare la forza e la tenacia che ha sempre mostrato nella sua quotidianità per l’ultimo, decisivo, sprint verso la “salvezza”: risvegliarsi per capire quali siano le sue condizioni attuali.

Inizia la settimana che l’equipe medica de Le Scotte di Siena – dove il campione bolognese è ricoverato in terapia intensiva da oltre 10 giorni – ritiene decisiva: entro mercoledì 1 luglio bisognerà decidere se risvegliarlo dal coma farmacologico. Un passaggio cruciale per capire al meglio quali siano le condizioni di Alex Zanardi dopo l’incidente avvenuto in terra toscana.

Alex Zanardi è ancora ricoverato nel reparto di Terapia intensiva delle Scotte. La nona notte è scivolata via come le altre: nessuna variazione sulle sue condizioni di salute. I parametri cardio-respiratori e metabolici rimangono stabili, con il quadro neurologico che resta di assoluta gravità.

Le condizioni attuali di Alex Zanardi

Il campione bolognese resta sedato, intubato e in coma farmacologico: la prognosi su Alex Zanardi rimane riservata ma quella in arrivo dovrebbe essere la settimana decisiva.

I medici, infatti, potrebbero decidere – entro la giornata di mercoledì 1 luglio – di diminuire il dosaggio dei farmaci e di risvegliarlo così dal coma.

Alex Zanardi è seguito costantemente da un team di anestesisti-rianimatori e neurochirurghi per capirne al meglio le condizioni attuali. Questi, in accordo con la famiglia, potranno eseguire gli esami strumentali per valutarne le condizioni neurologiche. E per capire questo passaggio non si può far altro che risvegliare Zanardi, gradualmente, dal coma: solo dopo si potranno avere indicazioni più chiare sulle sue condizioni, in particolare su quelle neurologiche.

L’incidente occorso ad Alex è stato pesantissimo, tant’è che è stato richiesto un intervento lungo tre ore dopo il ‘fracasso facciale’ di cui hanno parlato i medici de Le Scotte di Siena.

Contents.media
Ultima ora