×

USA, lite per la mascherina in un supermercato: cliente spara e uccide la cassiera

Negli USA, è avvenuta una lite per una mascherina in un supermercato a causa della quale un cliente ha sparato e ucciso una cassiera.

Supermercato

Negli Stati Uniti d’America, è stata segnalata una sparatoria scaturita all’interno di un supermercato in seguito a una lite incentrata su una mascherina non indossata. Il bilancio del drammatico evento corrisponde a un morto e tre feriti.

USA, lite per una mascherina in un supermercato: vittime e feriti

In un supermercato americano, si è verificata una sparatoria che ha causato un morto e tre feriti: l’episodio è stato provocato da una rissa che si è sviluppata nel momento in cui gli impiegati del market hanno invitato un cliente sprovvisto dell’apposita mascherina anti-coronavirus, obbligatoria nei luoghi chiusi, a indossarla.

In questo contesto, il cliente ha improvvisamente fatto ricorso alla propria arma da fuoco, sparando a una cassiera, deceduta a causa della ferita riportata.

A questo punto, un addetto alla sicurezza del supermercato è intervenuto dando vita a uno scontro armato con il cliente: entrambi gli uomini sono rimasti feriti durante lo scontro a fuoco e hanno ferito anche un altro impiegato presente presso l’esercizio commerciale, seppur le ferite riportate dall’individuo risultino essere di lieve entità.

Il tragico episodio nato da una controversia sul dispositivo di protezione per limitare la diffusione del SARS-CoV-2 si è consumato a Decatur, comunità suburbana situata a pochi chilometri di distanza dal centro della città di Atlanta, nello Stato della Georgia.

USA, lite per una mascherina in un supermercato: il racconto dello sceriffo

In merito all’accaduto, si è espresso lo sceriffo della contea di DeKalb, Melody Maddox, che ha riferito: “C’è stato uno scontro, una discussione – non so esattamente cosa – in riferimento all’uso di mascherine. A quel punto il soggetto ha estratto un’arma e ha sparato alla cassiera”.

Lo sceriffo, inoltre, ha precisato che la sparatoria è avvenuta nel supermercato Big Bear, in presenza di svariati clientiche si trovavano all’interno della struttura.

L’uomo che ha dato vita al conflitto armato, invece, è stato identificato come Victor Lee Tucker Jr., un 30enne residente a Palmetto, in Georgia, secondo quanto rivelato dal Georgia Bureau of Investigation.

USA, lite per una mascherina in un supermercato: le dinamiche

Sulla base delle ricostruzioni sinora effettuate, in seguito alla discussione, Tucker si sarebbe inizialmente allontanato dal negozio senza effettuare alcun acquisto, per poi farvi ritorno armato. In questo frangente, il 30enne si sarebbe diretto speditamente verso la cassa, assassinando a bruciapelo la cassiera.

Il gesto ha indotto un addetto della sicurezza, ex agente della polizia in pensione, che ha risposto al fuoco restando ferito da due proiettili, al pari del cliente responsabile dello scontro.

I poliziotti della contea di DeKalb sono riusciti a intercettare Tucker e porlo in stato di fermo mentre il 30enne si stava dando alla fuga.

L’ex agente in pensione, colpito da due spari, è stato portato rapidamente in ospedale ma sembra essere in buone condizioni e in costante ripresa poiché i proiettili sono stati bloccati dal giubbotto antiproiettile indossato dall’uomo.

Il terzo ferito, infine, un cassiere colpito di striscio da un colpo di arma da fuoco, è stato medicato sul posto: le sue condizioni, quindi, non hanno reso necessario il trasferimento in ospedale.

Contents.media
Ultima ora