×

Zenzero fresco: proprietà e come si conserva

default featured image 3 1200x900 768x576

Lo zenzero è una spezia sempre più usata e in voga in questo periodo. Quali sono le proprietà e i benefici dello zenzero fresco?Come si conserva?I consigli.

Che sia fresco o secco, cioè in polvere, lo zenzero è una spezia quasi portentosa.

Certo è indubbio che lo zenzero fresco agisce con più efficacia, anche se sono molto usati anche l’olio essenziali a base di zenzero e gli estratti. Grazie alle innumerevoli proprietà benefiche di questa spezia, è possibile preparare in casa dei rimedi naturali che contrastano molti disturbi e infezioni. Certo, prima di attirare così tanto l’attenzione dal punto di vista medicinale, lo zenzero è sempre stato un ingrediente molto apprezzato dalla cucina mediorientale e pian piano da semplice spezia per esaltare i piatti è diventato un protagonista assoluto della dieta alimentare di molti.

Molti sono stati gli studi scientifici condotti per valutarne gli effetti, ma quali sono nello specifico le proprietà dello zenzero fresco? E come si conserva? Ecco tutto quello che c’è da sapere su questa straordinaria spezia.

Zenzero fresco: proprietà

La prima proprietà per cui è nota l’efficacia dello zenzero fresco è il miglioramento della digestione. Grazie al rilassamento dei muscoli gastrointestinali, lo zenzero previene la formazione di gas e gonfiori nell’intestino, facilitando il processo digestivo.

Dopo un pasto abbondante, basta ingerire un pezzetto di zenzero fresco e il risultato sarà evidente. Altro beneficio indiscusso e ormai conosciuto da molti è la prevenzione delle sindromi da raffreddamento. Proprio per le sue proprietà antinfiammatorie, lo zenzero fresco è indicato contro raffreddore e mal di gola, oltre che per altre sindromi i carattere infiammatorio. In questi casi lo zenzero può essere assunto sia fresco sia sotto forma di decotto o infuso. Per il mal di gola è però più indicato lo zenzero fresco, meno il decotto.

Rilassando i muscoli gastrici, lo zenzero è anche un valido alleato contro la nausea, specialmente se causata da vari mezzi di trasporto. In questo caso anche delle caramelle a base di zenzero saranno efficaci.

Uno studio danese ha rivelato che l’estratto di zenzero sarebbe più efficace di molti medicinali per alleviare i dolori causati dalle artriti. Durante lo studio, gli scienziati hanno confrontato il comportamento di alcune cellule in vitro di fronte a sostanze chimiche antinfiammatorie, come l’ibuprofene, e lo zenzero. I risultati hanno rilevato la maggiore efficacia dello zenzero contro le artriti proprio rispetto ai comuni principi attivi di molti medicinali. L’Università di Sydney ha invece condotto uno studio sugli effetti dello zenzero fresco sul diabete. Secondo questo studio l’estratto di zenzero sarebbe in grado di regolare i livelli di zucchero nel sangue. I gingeroli contenuti nello zenzero sarebbero infatti i responsabili di questa azione benefica. Infatti, aumentando la quantità di glucosio assorbita dai muscoli, i gingeroli aiuterebbero l’organismo a contrastare l’accumulo di zuccheri nel sangue. E indipendentemente dai livelli di insulina nel sangue.

Altre proprietà e come si conserva

Essendo un potente antinfiammatorio, lo zenzero fresco è un buon rimedio anche contro i dolori mestruali. Potete anche usarlo in polvere o richiedere in erboristeria compresse naturali a base di zenzero, per ottenere lo stesso effetto. In quanto analgesico, lo zenzero aiuta a ridurre la tosse, soprattutto se è associata a sindromi infiammatorie (raffreddore). Dopo l’attività sportiva i vostri muscoli sono tesi e volete rilassarli? Beh non c’è niente di meglio che massaggiare le zone più tese con un olio da massaggio preparato con zenzero fresco e olio di sesamo. Come si conserva lo zenzero? Potete decidere se metterlo in frigo o nel freezer. La prima soluzione è indicata se siete consumatori abituali di zenzero. La seconda è un’ottima soluzione per chi solo occasionalmente fa uso di questa spezia. Prima di metterlo al fresco, può essere inserito in un contenitore di plastica o in un sacchetto di carta se lo si mette in frigo. Per congelarlo deve essere prima messo in un sacchetto di plastica.

Contents.media
Ultima ora