Che cos’è il dogging? COMMENTA  

Che cos’è il dogging? COMMENTA  

parco--625x330

Se vi state chiedendo cosa significhi questo termine, non pensate all’equivalente “dog” in inglese, poiché non c’entra proprio nulla. La parola “dogging” ha a che fare con il sesso. Fare l’amore all’aperto o nei luoghi pubblici, come può essere il parcheggio di un supermercato, non è certo un’invenzione di questo secolo. Di nuovo c’è, invece, il modo con cui viene chiamata questa tendenza: dogging, dall’inglese “portare a spasso il cane”.


In realtà significa fare sesso ovunque capiti, basta che non sia in un canonico letto, collocato in una stanza dove non transitano estranei: dunque, non ha nulla a che vedere con un cane che va a passeggio al guinzaglio, ma tant’è.


Il dogging non si pratica necessariamente con l’amante abituale, ma anche, ed è qui che la trasgressione raggiunge la sua massima espressione, con partner occasionali. Succede nei luoghi pubblici, ad esempio, o anche nelle palestre o piscine comunali.


Il gioco può arricchirsi di emozioni ancora più forti per le coppie che vogliono essere guardate, poiché il dogging prevede anche questa possibilità. Tutto questo nonostante la legge vieti di fare sesso nei luoghi pubblici, quindi nonostante la certezza di compiere una pratica illecita.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*