Come insegnare al vostro cane a proteggervi COMMENTA  

Come insegnare al vostro cane a proteggervi COMMENTA  

La maniera più probabile in cui il vostro cane vi possa proteggere è abbaiando  con fermezza. Se pensate di aver bisogno di un cane d’attacco, consultate  prima un addestratore professionista perché un addestramento sbagliato sull’ attacco è  spesso pericoloso e può causare problemi per voi e per il cane . Addestrare il vostro cane ad abbaiare a comando è molto semplice e sicuro, e richiede solo un po’ di pazienza e determinazione .

Cose che vi serviranno
biscottini per cani
 

Istruzioni
1
Fate in  modo che il cane faccia completamente parte della vostra famiglia e trattatelo con gentilezza e rispetto. I cani sono animali che vivono in gruppo con istinti innati di  protezione nei confronti del gruppo stesso e a seconda della razza, l’inclusione nel “gruppo ” può essere l’elemento che determina l’abbaiare come fattore protettivo. La vostra casa è la “tana” del gruppo, per cui permettete al cane di trascorrere in casa tutto il tempo che vuole, pur garantendo che faccia un adeguato esercizio fisico . Date al vostro cane una cuccia che è esclusivamente sua.  Il luogo dove si dorme e la gerarchia di alimentazione sono importanti per determinare gli equilibri del gruppo . Vietate al cane di dormire sui letti e dategli da mangiare solo dopo che avete mangiato voi  per mostrargli che siete  il membro “dominante” del gruppo. Se il vostro cane si fida di voi e pensa che siete la sua fonte di cibo e di comfort allora sarà istintivamente motivato a proteggervi  per garantire il proprio benessere.


2
Prendete ulteriori informazioni sulle caratteristiche della razza del vostro cane. Questo vi aiuterà  a sapere cosa aspettarvi durante l’addestramento. Per esempio se il  cane è una razza non motivata ​​a proteggere, come un Siberian Husky, ha bisogno che lo  addestriate voi per sapere quando abbaiare. Se il vostro cane è invece un Malinois belga, l’istinto di protezione è già innato in questa razza per cui saranno in grado di imparare questo compito con maggiore facilità.


3
Scegliete un comando, come ad esempio “abbaia”. Preferite una parola che sia chiara e semplice da capire per il cane. In alternativa, provate con un segnale non verbale, come ad esempio il battito delle mani o un segnale della mano. Tenete sempre a portata di mano dei biscottini da dargli quando ubbidisce e quindi riesce a collegare esattamente il vostro comando alla risposta giusta.


4
Osservate il vostro cane per vedere che cosa lo fa abbaiare, che possa essere il bussare alla porta o la vista di una lattina di cibo. Pronunciate  il vostro comando vocale per farlo abbaiare  o bussate alla porta (o tenete la lattina di cibo) , e dategli un biscottino quando abbaia . Ripetete questa operazione più volte fino a quando pensate che il cane stabilisca una connessione tra il comando e l’  abbaiare. Provate poi  a dare il comando senza bussare la porta o la lattina di cibo, e vedete se il cane capisce. Se così è , dategli una ricompensa . In caso contrario, ricominciate a utilizzare il colpo o la lattina di cibo insieme al comando vocale fino a quando la connessione avviene.

L'articolo prosegue subito dopo


5

Fate eseguire spesso questo tipo di addestramento al cane perché se aspettate di essere minacciati sul serio per comandargli di abbaiare può darsi che col tempo il cane dimentichi il segnale . Basta ripetere questo esercizio due volte a settimana e dargli sempre un biscottino come premio se il cane obbedisce.

Note:
Trattando il vostro cane con rispetto e gentilezza farete in  modo che si fidi di voi e quindi nasca in esso l’istinto di proteggervi.

Evitate qualsiasi reazione aggressiva se l’addestramento non funziona correttamente. La formazione di questo tipo può portare a comportamenti pericolosi per voi e per il vostro cane.

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*