Come si gioca al calcio europeo COMMENTA  

Come si gioca al calcio europeo COMMENTA  

Il calcio europeo è popolare e passionale.
Il calcio e’ spesso chiamato  “Gioco del Popolo,”   e che gli americani chiamano soccer. Creato nel 19 ° secolo come uno sport di squadra in Inghilterra, il calcio è cresciuto fino a diventare lo sport  più popolare e con molti partecipanti in Europa e nel mondo. Questo  perché il calcio europeo è facile da imparare, semplice da giocare e richiede attrezzature di poco costo.


Cose che servono per il gioco del calcio:
Superficie di gioco rettangolare, lunga da 100 a 130 metri circa.
Pallone da calcio
Due porte (due pali ed una rete per ogni porta)

Istruzioni
1

Impostare un campo di gioco piatto su un prato o una superficie in erba artificiale. Posizionare una porta al centro di ogni lato corto del campo. La misura del rettangolo di gioco e’  di  100-130 metri di lunghezza, di  24 metri di larghezza e 8 metri di altezza, se il campo di gioco e’ munito di reti di protezioni, dunque costruire le porte con due pali robusti e una rete collegata. Impostare un campo e’ semplice da fare anche per la strada oppure in  un piccolo cortile della scuola, con un paio di bastoni o segni di gesso per delineare le porte.


2

Impostare due squadre, ciascuna con 11 giocatori. Stabilire un giocatore per ogni squadra come portiere, che è l’unico giocatore che può usare le mani per bloccare il pallone ed evitare che  entri nella propria porta e quindi subire il gol della  squadra avversaria.

3

Spostare la palla in qualsiasi direzione del campo usando i piedi e ogni parte del corpo, tranne le braccia e le mani. Oltre il 90 per cento   del gioco, è fatto con i piedi, come ad esempio il tiro, il passaggio ed il dribling.

L'articolo prosegue subito dopo


4
Segnare più gol possibili, mettendo il pallone nella porta della squadra avversaria. Allo stesso tempo, ogni giocatore in battaglia per difendere la propria porta dai gol della  squadra avversaria ,deve bloccare e  rubare  la palla all’ altra squadra in campo. La durata di una partita di calcio e’ di 90 minuti divisa in  due tempi, quindi 45 minuti il primo tempo e 45 minuti il secondo tempo, con  una pausa di 15 minuti fra i due tempi. Generalmente non si dovrebbe fermare  l’orologio, neanche durante i ritardi o i falli di gioco, ma si aggiunge una stima (in genere da 1 a 6 minuti) alla fine di ogni 45 minuti, per compensare i falli o i ritardi.

5
Chiedere a qualcuno di arbitrare la partita per vedere e decidere chi per ultimo ha toccato la palla prima che sia andata fuori dai limiti del campo e di chiamare i  falli,(spinte e calci agli altri giocatori).

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*