Come trovare una costante e gli zero in una parabola COMMENTA  

Come trovare una costante e gli zero in una parabola COMMENTA  

Una parabola è una funzione matematica della forma y = ax ^ 2 + bx + c. E’ anche una delle sezioni coniche studiate dagli antichi greci. Una sezione conica è la forma che si ottiene quando un cono è tagliato da un piano. Una parabola si trova quando il piano è parallelo al lato del cono.

Leggi anche: Anni 80: lo zaino Invicta amato dai ragazzi

istruzioni

1. Trovare la costante della parabola. Quando la parabola è scritta come y = ax ^ 2 + bx + c, la costante è semplicemente c. Ad esempio, nella parabola y = 4x ^ 2 + 5x + 1, la costante è 1.

Leggi anche: Gender nelle scuole: l’educazione in Italia


2. Utilizzare la formula quadratica per trovare gli zeri della parabola. La formula quadratica -b + / – ((b ^ 2 – 4ac)) ^ 0,5. Comincia a trovare 4ac. Moltiplicare a per c per 4. Nell’esempio a = 4 e c = 1, quindi questo è 4 * 1 * 4 = 16.


3. Trova b ^ 2. Nell’esempio, b = 5, quindi è 25.

4. Sottrarre per ottenere b ^ 2 – 4ac. In questo esempio, è 25-16 = 9.

5. Trovare la radice quadrata del risultato. Nell’esempio, 9 ^ = 0,5 3.

L'articolo prosegue subito dopo


6. Aggiungere e sottrarre questo risultato da b. Nell’esempio, b = 4, aggiungendo così dà -4 +3 = -1, e sottraendo dà -4-3 = -7.

7. Dividere entrambi i risultati da 2. Nell’esempio, a = 1, così dividere 2 per ottenere -1 / 2 e -7 / 2. Questi sono gli zeri della parabola.

Leggi anche

Cultura

Canzoni Santa Lucia

In arrivo del 13 Dicembre, si festeggia il "giorno più corto che ci sia": si festeggia Santa Lucia, la Matrona e la Protettrice di molte città italiane E’ in arrivo la Festa di Santa Lucia che si celebre ogni anno il 13 dicembre e viene ricordato per essere “il giorno più corto che ci sia”; secondo la cultura liturgica Santa Lucia era una martire cristiana, matrona della città sicula di Siracusa e di molti altri comuni italiani. Perì il 13 dicembre del 304, durante le persecuzioni di Diocleziano, celebre imperatore romano dal 284 al 305. Prima dell'introduzione del calendario Gregoriano, la festività di Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*