“Delirio d’un amore antico”, rivive la storia di Gesualdo da Venosa, Maria d’Avalos e Fabrizio Carafa

Cultura

“Delirio d’un amore antico”, rivive la storia di Gesualdo da Venosa, Maria d’Avalos e Fabrizio Carafa

Sarà presentato a breve un progetto di grande interesse curato da Maurizio Merolla: eventi storici con protagonisti personaggi di Napoli, fatti rivivere nei luoghi in cui si sono realmente svolti.

La prossima sarà una ricostruzione fantastica ed inquietante delle vicende di Carlo Gesualdo, Principe di Venosa, sua moglie Maria d’Avalos e Fabrizio Carafa, Duca d’Andria. Una storia che a distanza di 400 anni ha mantenuto intatto tutto il suo fascino e che racconta le vicende della bellissima principessa Maria d’Avalos, sposata col principe Carlo Gesualdo da Venosa, grande musicista. Maria, dotata di una bellezza e di una sensualità fuori dal comune, è una figura ancora oggi molto affascinante e misteriosa. Si racconta, infatti, che il precedente marito della principessa sia morto a causa dei ripetuti congiungimenti carnali ai quali la moglie-ninfa lo costringeva. La notte tra il 16 e 17 ottobre 1590, Maria viene trucidata col suo amante Fabrizio Carafa in una stanza da letto di Palazzo Sansevero.

I due corpi martoriati vengono poi lasciati nudi sulle scale del Palazzo. Protagonisti della rievocazione sono Maurizio Merolla, che ne firma anche la regia, Marcella Vitiello e Marco Cacciapuoti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

regali di fidanzamento algerini
Cultura

Tradizionali regali di fidanzamento algerini

22 settembre 2017 di Notizie

Studiare le tradizioni di un Paese significa capirne la cultura. E le celebrazioni di nozze sono sempre un momento per osservarle al meglio. Scopriamo insieme quali sono i tipici regali di fidanzamento algerini.