E’ vero che la doccia lava via l’abbronzatura?

Guide

E’ vero che la doccia lava via l’abbronzatura?

La nostra pelle tende a perdere in modo naturale il colorito che acquisiamo quando prendiamo il sole. La melanina è un pigmento che il corpo produce quando lo esponiamo alle radiazioni solari, serve per proteggerlo da possibili danni provocati dal sole. Poi, un po’ alla volta, gli strati superficiali della pelle vengono rimossi. Quando siamo al mare la pelle diventa particolarmente secca e bisognosa di idratazione e protezione. Se non ce ne occupiamo, sarà molto più semplice “spellarci” prima del tempo, anche senza esserci scottati. Se poi utilizziamo bagno schiuma o doccia schiuma con concentrazioni elevate di tensioattivi aggressivi o privi di agenti idratanti, il “lavaggio” della tintarella rischierà di vanificare tutta la fatica fatta in spiaggia per procuracela.

Cosa fare per non lavare via l’abbronzatura? Innanzitutto facciamo attenzione ai detergenti che usiamo per la doccia o il bagno, preferendo quelli con tensioattivi delicati come aloe e derivati glicerici che aiutano la pelle a trattenere l’acqua riducendo il rischio secchezza e la conseguente prematura desquamazione.

Asciughiamoci senza sfregare la pelle, ma tamponandola delicatamente. Questo gesto preserva il film idrolipidico e riduce l’asportazione meccanica dei suoi strati superficiali. Dopo la doccia o il bagno, usiamo sempre prodotti specifici per il viso e il corpo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*