Giro d'Italia 2016: trionfa Nibali a Risoul, Kruijswijk crolla - Notizie.it

Giro d’Italia 2016: trionfa Nibali a Risoul, Kruijswijk crolla

Sport

Giro d’Italia 2016: trionfa Nibali a Risoul, Kruijswijk crolla

Colle dell’Agnello e Risoul non hanno perdonato e la classifica generale del Giro d’Italia 2016 ne è uscita stravolta, con l’olandese Kruijswijk crollato in terza posizione, la maglia rosa sulle spalle di Esteban Chaves e Vincenzo Nibali secondo a soli 44 secondi.

Kruijswijk cade in discesa, poi precipita in classifica

Tutto inizia a cambiare nella discesa dal Colle dell’Agnello, quando la maglia rosa Kruijswijk finisce nella neve, mentre la sua bicicletta carambola un paio di volte. La botta è di quelle dure, che lascia i segni sulla pelle e nella testa. Il messaggio della sorte all’olandese è chiaro: oggi non è giornata. Kruijswijk reagisce da campione, si rimette in sella e riparte, ma, davanti, Nibali e Chaves se ne stanno andando. Il siciliano si mangia la discesa con l’appetito di chi è appena uscito da un digiuno, gli altri faticano a stargli dietro, ma lui ha nel mirino il Risoul.

L’aria di Francia, a lui, fa bene, si sa.

Nibali vola, vittoria di tappa e secondo posto della generale

Quando inizia l’ultima ascesa, le gambe di Nibali girano come ai bei tempi. Nella testa c’è la convinzione che il periodo nero è finito, che è il momento della rivincita, che addirittura si sente il profumo dell’impresa. Chaves lo marca stretto, sa di non potergli concedere nemmeno un centimetro. Nibali si alza sui pedali e il colombiano riesce a ricucire, ma quando arriva un altro scatto non c’è più nulla da fare. Per fermare Nibali, oggi, bisogna bucargli le gomme. Il siciliano se ne va e percorre da solo la seconda metà della salita, fino a transitare per primo sotto il traguardo, con gli occhi al cielo. Chaves arriva 50 secondi dopo, Valverde prende più di due minuti, Kruijswijk quasi cinque.

Ora il finale del Giro è tutto da scrivere, con Chaves davanti a tutti, Nibali a 44 secondi e Kruijswijk a un minuto e 5 secondi.

Domani ventesima tappa, con Col de Vars, Col de la Bonette e Colle della Lombarda.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche