Grossinger’s Catskill Resort Hotel, l’albergo abbandonato che ispirò “Dirty Dancing”

Viaggi

Grossinger’s Catskill Resort Hotel, l’albergo abbandonato che ispirò “Dirty Dancing”

Il Grossinger's Catskill Resort Hotel

Chi non ricorda il mitico film del 1987 “Dirty Dancing – Balli Proibiti” con Jennifer Grey nei panni di Baby (Francis Houseman) e il compianto Patrick Swayzee nei panni del ballerino Johnny Castle, che lavorava nel villaggio turistico dove Baby era andata in vacanza con la sua famiglia? Ora l’albergo che probabilmente ispirò il film, il Grossinger’s Catskill Resort Hotel, situato sulle Catskill Mountains nella città di Liberty, vicino a New York, è abbandonato. Era un esclusivo stabilimento turistico kosher (termine ebraico che significa “permesso”), avente cioè caratteristiche rispondenti ai dettami dell’ebraismo, e ospitava soprattutto clienti ebrei di New York. Era stato aperto agli inizi del Novecento da Asher Selig Grossinger, la cui moglie Malka era cuoca di piatti kosher – piatti che per esempio non comprendono la carne di maiale come i cibi halal islamici e come questi seguono particolari criteri nella macellazione delle carni –. La figlia dei coniugi Grossinger, Jennie (1891–1972), era addetta al ricevimento dei clienti dell’albergo, che con i genitori aveva chiamato Longbrook House.

Nel 1919 i tre lo vendettero e comprarono una casa più grande, la Terrace Hill House (Casa con la Terrazza sulla Collina).

Nel 1952 il Grossinger ‘s Catskill Resort Hotel era rinomato per essere stata la prima stazione sciistica con neve artificiale. All’epoca della morte di Jennie, l’hotel era arrivato ad 35 camere su 1.200 acri (4,9 km2) ed ospitava 150.000 persone l’anno. Aveva addirittura una pista d’atterraggio ed un ufficio postale. Sembra che tra i suoi ospiti vi fosse stato anche il famoso pugile di origine italiana Rocky Marciano (1 settembre 1923 – 31 agosto 1969), che si sarebbe allenato lì. Ma nei tardi Anni Settanta-Ottanta i giovani non erano più interessati alle attrattive di un albergo come questo – l’idea di malinconica decadenza del luogo di vacanze che sta perdendo interesse per i giovani, viene espressa anche dal “direttore Max Kellerman” alla fine di “Dirty Dancing”, pellicola che però è ambientata nel 1963 –.

Nell’agosto del 1984 il Grossinger’s Catskill Resort Hotel venne utilizzato per celebrare i 15 anni del Festival di Woodstock, avvenuto dal 15 al 18 agosto 1969, e due anni dopo i discendenti della famiglia Grossinger vendettero la proprietà: l’hotel e il resort vennero chiusi, mentre venne lasciato aperto solo il campo da golf con la speranza che la struttura potesse essere riaperta totalmente, ma ciò non avvenne, perchè sarebbe stato troppo costoso.

Il complesso, che come abbiamo visto è stato chiuso un anno prima che uscisse “Dirty Dancing”, è stato riacquistato nel 2013, con l’obiettivo di ospitare persone che fossero arrivate a giocare nei casinò della zona, tuttavia il progetto non si è ancora realizzato.

1 / 7
1 / 7
Il Grossinger's Catskill Resort Hotel
L'ex piscina dell'hotel
Sdraio nella zona della piscina abbandonata
Altro locale dell'ex hotel in completo abbandono
Esterno dell'ex hotel
Altro locale dell'ex hotel
Altre immagini dell'ex hotel e una scena di "Dirty Dancing"
1 / 7
1 / 7
Il Grossinger's Catskill Resort Hotel
L'ex piscina dell'hotel
Sdraio nella zona della piscina abbandonata
Altro locale dell'ex hotel in completo abbandono
Esterno dell'ex hotel
Altro locale dell'ex hotel
Altre immagini dell'ex hotel e una scena di "Dirty Dancing"

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche