La musica è sempre più streaming, fra Spotify e YouTube COMMENTA  

La musica è sempre più streaming, fra Spotify e YouTube COMMENTA  

spotify streaming music

Spotify batte YouTube. Lo dice BuzzAngle Music: la musica si ascolta sempre più online e le piattaforma audio la fanno da padrone.

Secondo un rapporto della società americana BuzzAngle Music, chi ascolta musica lo fa sempre più sfruttando lo streaming online. Ma se finora il mezzo preferito era sempre stato YouTube, il rapporto conferma che ad essere più utilizzate sono adesso le piattaforme audio come Spotify.

Si parla di pubblico americano, ma è lecito supporre che gli stessi risultati si possano applicare al resto del mondo. Se non subito, quanto meno a breve. Secondo il rapporto, nel primo semestre di quest’anno gli stream audio da Spotify, Apple Music, Tidal e altre piattaforme del genere sono stati circa 114 miliardi.


Nello stesso periodo, YouTube e simili hanno invece fatto registrare ‘solo’ 95 miliardi di stream video (comunque in aumento del 23% rispetto all’anno scorso).


Il dato incontrovertibile è nel complesso la tendenza crescente a usufruire di contenuti musicali via streaming. Si tratta di un settore che ha registrato negli Usa un incremento del 58%. Gli altri canali di accesso alla musica sono invece tutti in calo, dai cd (-11%) alle vendite online (-18%), con la sola eccezione dei vinili, le cui vendite sono in aumento di poco più del 17%.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*