Lo Schiaccianoci: recensione - Notizie.it
Lo Schiaccianoci: recensione
Cultura

Lo Schiaccianoci: recensione

IMG-20150107-WA0008

Un grande classico, intramontabile ha fatto da protagonista nelle feste natalizie al Teatro Auditorium della Conciliazione in Roma:

Lo Schiaccianoci.

Lo Schiaccianoci è una fiaba ancora oggi attuale e moderna, il balletto di Čajkovskij torna rivisitato sul palco del Teatro Auditorium con il nuovo libretto ed elaborazione drammaturgica di Riccardo Reim. Tra colori, balletti e fantasia si rivive la fiaba in tutte le sue sfaccettature più magiche, grandi e piccoli invertono i ruoli!

Gli adulti diventano bambini e i bambini adulti, è questa l’ emozione che si avverte in platea, in una fiaba dove si racconta la difficoltà di lasciare il mondo dei giochi e della fanciullezza.Questa storia che accomuna molto grandi e piccoli, ha avuto come protagonista nei panni dello Schiaccianoci il fantastico Andrè De La Roche, che nel secondo atto ha poi interpretato la Fata Cofanetto. Clara è stata interpretata da Azzurra Schena/Claudia Vecchi.

schiaccianoci-balletto-di-roma-11

andre_de_la_roche_schiaccianoci

Fritz il Principe è stato interpretato dal famoso ballerino di Amici di Maria De Filippi Josè Perèz . Placido Amante ha interpretato il ruolo di Drosselmeyer.

Lo spettacolo è andato in scena dal 30 dicembre 2014 al 6 Gennaio 2015 .

In questa originale versione del Balletto di Roma, Drosselmeyer si impossesserà di uno Schiaccianoci di sospetta natura che diverrà per la giovane Clara lo specchio di un’inquietudine sconosciuta e la manifestazione di sconvolgenti paure.

Il salto tormentato dall’infanzia all’adolescenza diverrà prima vertiginosa caduta nel vuoto, poi volo tra incubi e fantasie fanciullesche e infine placido atterraggio nel nuovo mondo dell’età adulta tra vecchi sogni e nuove certezze.

La scenografia di Giuseppina Maurizi ha reso tutto questo insieme di emozioni visibili ad occhio nudo!

Nelle bellissime scenografie vediamo televisioni accese ad una solitudine attuale e moderna che si contrastano a giochi balli e battaglie surreali.

Artefice anche di questa straordianaria rappresentazione il coreografo Mario Piazza che ha coordinato e realizzato tutti i balletti presenti in scena.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche