L’Uomo tigre: sigla, streaming ed episodi più belli COMMENTA  

L’Uomo tigre: sigla, streaming ed episodi più belli COMMENTA  

L’Uomo tigre è un manga da cui è stata poi tratta una serie di cartoni animati, prodotta da Toei Animation, per un totale di 105 episodi. Trasmessa in Giappone tra il 2 ottobre 1969 e il 30 settembre 1971, la serie è giunta anche in Italia e mandata in onda a partire dal 1982.

Leggi anche: Ufo Robot Goldrake: trama, personaggi, curiosità


TRAMA. La serie ha come protagonista Naoto Date, un orfano cresciuto dopo la seconda guerra mondiale. Un giorno, facendo visita a uno zoo insieme ai compagni di orfanotrofio e vedendo i grandi felini, comprende che il suo desiderio è di voler diventare forte come una tigre per combattere le ingiustizie nei confronti degli orfani come lui.

Leggi anche: Esplorando il corpo umano: la sigla e gli episodi più belli


Dopo quell’incontro scappa, lasciando i compagni attoniti, e incontra l’emissario della “Tana delle Tigri“, un’associazione che addestra lottatori fortissimi provenienti da ogni parte del mondo. Si reca così sulle Alpi, dove ha sede la Tana delle Tigri, e lì trascorre i successivi dieci anni sottoponendosi ad allenamenti durissimi.


Divenuto adulto Naoto comincia a combattere ferocemente e, dopo essersi fatto una fama di lottatore feroce in America dove viene soprannominato “Demone giallo“, torna in Giappone.

L'articolo prosegue subito dopo


Esiste tuttavia una legge della Tana delle Tigri per cui ogni lottatore ha l’obbligo, per tutta la sua vita professionale, di dare la metà dei suoi compensi all’associazione. Chi disubbidisce è considerato traditore e subisce punizioni terribili. Naoto Date/Tiger Mask, tornato a visitare quello che era stato il suo orfanotrofio, decide di non rispettare l’obbligo nei confronti della Tana delle Tigri e aiutare invece tutti gli orfani con il denaro vinto dagli incontri.

Comincia in questo modo un’interminabile serie di incontri all’ultimo sangue contro i sicari mandatigli dalla Tana delle Tigri, i quali cercheranno in tutti i modi possibili di punire il suo tradimento.

EDIZIONE ITALIANA. Negli anni ottanta la serie animata arrivò in Italia, grazie alla Play World Film, con il nome di L’Uomo Tigre, il campione. Fu trasmessa inizialmente sulla neo-nata Rete 4 e in seguito solo su reti locali fino al 2005, mentre dal 2010 è andata in onda sulla rete satellitare Man-ga. La seconda serie venne presentata in Italia con il nome L’Uomo Tigre II. Il successo fu immediato e duraturo, tant’è che le serie vennero trasmesse più o meno regolarmente per i successivi vent’anni.

Nel gennaio 2008 è iniziata la pubblicazione della prima serie dell’Uomo Tigre in DVD da parte di De Agostini in collaborazione con Yamato Video.

SIGLA ITALIANA. La sigla italiana de L’Uomo Tigre, cantata dai Cavalieri del Re, fu scritta da Riccardo Zara e pubblicata nel singolo Angie/L’uomo tigre.

Leggi anche

Lo spot delle Morositas e lo storico lato B di Cannelle
TV

Lo spot delle Morositas e lo storico lato B di Cannelle

Tra gli spot anni 80 indimenticabili le caramelle Morositas sono al primo posto. Diciamo la verità: i maschietti italiani più che dal gusto delle caramelle alla liquirizia furono ipnotizzati in massa dal movimento ritmico e morbido del lato B di Cannelle. Le Morositas erano sicuramente meno buone del sedere della modella e avevano quel fastidioso effetto di attaccarsi ai denti tipico di questo tipo di dolci (ma non del fondoschiena di Cannelle, ne siamo certi pur non avendone ahinoi esperienza diretta) L’azienda Perfetti Van Melle all’epoca dello spot di Cannelle (in onda in Italia dal 1986) si chiamava ancora soltanto Perfetti, e si è sempre distinta nel tempo per le Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*