Nba, un’altra brutta sconfitta per i Mavs COMMENTA  

Nba, un’altra brutta sconfitta per i Mavs COMMENTA  

I Dallas Mavericks di Rick Carlisle e Dirk Nowitzki (insieme nella foto) non riescono a farsi perdonare dai propri tifosi dopo la brutta sconfitta con i Miami Heat: trovano anzi dei Denver Nuggets agguerriti che riescono a tenersi sotto per tutta la partita, a tratti anche di 30 punti, grazie ad uno scatenato Ty Lawson, 27 punti, seguito da Andre Miller ed Al Harrington con 18 ciascuno.


Quella che poteva essere un’immediata ripartenza per i campioni in carica diventa una tragedia sportiva per Carlisle, che decide giustamente di pensare alle partite successive a poco più di un quarto dalla fine, togliendo i preziosi Nowitzki e Kidd e lasciando spazio alle riserve per l’ultimo quarto d’ora: una delle poche note positive per l’allenatore dei Mavs è la prova di Sean Williams, che buttato nella mischia riesce a distinguersi con un’ottima prestazione da 12 punti e 100% dal campo e dalla lunetta.


Può invece ampiamente gioire coach George Karl per la pressochè perfetta partita da parte di tutta la sua squadra, che oltre ad aver realizzato 115 punti, per il 115-93 finale, ha tenuto i Mavs a distanza per tutto il tempo di gioco e d ha portato in doppia cifra cinque giocatori: Lawson, Miller, Harrington, Gallinari, 15 punti, e Afflalo, 11.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*