Nelle librerie la decima antologia del Trofeo Rill. Un divertente espediente per conoscere i futuri scrittori di domani

Cultura

Nelle librerie la decima antologia del Trofeo Rill. Un divertente espediente per conoscere i futuri scrittori di domani

La collana Mondi Incantati pubblica, dal 2003, i migliori racconti del Trofeo RiLL (Riflessi di Luce Lunare), con, in aggiunta, racconti o testi di scrittori italiani che hanno partecipato al concorso come giurati. Proprio quest’anno cade una doppia ricorrenza, che rende la raccolta ancora più preziosa: i vent’anni di attività del concorso e il decimo anniversario per Mondi Incantati.

Per aprire il volume sono stati scelti i primi quattro classificati del concorso, di cui ognuno dimostra una propria peculiarità, un proprio stile. Luigi Musolino, primo col racconto Il carnevale dell’Uomo Cervo, da cui prende il nome la raccolta, vince con una storia poco incisiva ma scritta molto bene. Ironico e semplice, Musolino si diverte a citare il film Terminator. Molto più fantasiosa e ingegnosa, invece, la coppia Paola Urbani ed Emanuele Viola secondi classificati con, La ragazza che non sapeva contare. I due scrittori ci mostrano un futuro dispotico, ben costruito e accattivante. Strizzando l’occhio alla nostra Italia e al periodo nero che stiamo vivendo, hanno delineato un papabile e triste futuro che ci aspetta se continueremo a camminare sulla stessa strada intrapresa da anni. Davvero carino. Decisamente più fantasy La recluta muta di Antonella Mecenero, terza classificata al concorso. Romantico e con un pizzico di azione, l’autrice getta le basi per un libro più corposo, grazie a due protagonisti interessanti. Chissà che non decida di cimentarsi in un bel paranormal romance. Purtroppo fuori dal podio Unda di Matteo Doglio: un racconto horror-fantasy molto suggestivo. Un vero peccato che non sia rientrato fra i primi tre. Doglio è un giovane scrittore da non sottovalutare.

Dopo i primi classificati, si cimentano i giurati del Trofeo RiLL, anch’essi con un loro piglio specifico. Fra i diversi racconti spiccano maggiormente Kaarg, il Guerrier, dello scrittore e sceneggiatore Massimo Mongai, e Un carnevale rosso sangue, del saggista e scrittore Gordiano Lupi.

La raccolta prosegue con una interessante iniziativa, ideata sempre dall’ Associazione RiLL: è SFIDA, un concorso parallelo al Trofeo. Rigorosamente a titolo gratuito, è dedicato a tutti gli autori e le autrici giunti una o più volte in finale al concorso principale. Fra i diciannove partecipanti, i giurati hanno selezionato cinque testi, vincitori ex aequo. SFIDA consiste in un gioco letterario la cui unica regola è di usare, nei propri elaborati, almeno tre elementi narrativi fra i cinque proposti (Personaggio, luogo, oggetto, frase, parola). Gli abili vincitori di questa edizione sono: Angela di Bartolo, Luigina Sgarro (vincitrice con due racconti) Maria Francesca Zini e Antonella Mecenero.

Concludono il volume i tre finalisti del concorso gratuito Un racconto in mostra progettato per festeggiare i vent’anni del RiLL. Tutti i testi presentati dovevano essere rigorosamente fantasy, di lunghezza non superiore alle 1800 battute e con un titolo che fosse un acrostico della parola Lucca. Talmente innovativo come concorso, che in più di 400 scrittori hanno deciso di partecipare alla sfida letteraria. I finalisti, la cui posizione sul podio verrà decisa dai visitatori del Lucca Comics & Games, hanno dimostrato di possedere una notevole dose di fantasia. Seppur avendo un racconto preferito, per non creare favoritismi, si preferisce citare i finalisti in ordine alfabetico: Enrico Di Addario, Cristina Donati e Francesca Garello.

Una raccolta da leggere in un momento di pausa, quando si ha voglia di rilassarsi e di staccare la spina dalla stressante routine quotidiana.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...