Omosessuale: sinonimi e contrari

Donna

Omosessuale: sinonimi e contrari

Omosessuale sinonimo di biche, checca, culatone, diverso, finocchio, frocio, gay, invertito, lesbica, lesbico, omofono, omogeneità, omogeneo, omosessuale finocchio, omosex, orecchione, pederasta, travestito, zia. Contrario di eterosessuale

Il termine omosessuale è entrato a pieno titolo nel nostro linguaggio e dizionario italiano per indicare colui che è attratto da persone dello stesso sesso; l’aggettivo viene riferito a passione, amore, rivolto a persone dello stesso sesso: rapporto omosessuale, mentre il sostantivo indica chi prova inclinazione amorosa e attrazione sessuale per individui del suo stesso sesso (si contrappone al termine di eterosessuale).

Per quanto concerne l’etimologia del nomen, il termine omosessualità è la traduzione in lingua italiana della parola alemanna Homosexualität (il cui termine deriva dalla fusione del greco omoios, ovvero “simile”, ed il termine latineggiante sexus, ovvero dire “sesso”), dalla quale sono derivate, con il tempo e l’evoluzione linguistica, le traduzioni in tutte le altre lingue. Il termine omossessuale fu battezzato nel lontano 1869 dal letterato ungherese di lingua tedesca Karl-Maria Kertbeny che lo coniò in un pamphlet ovvero opuscolo anonimo contro la volontà del Ministero della Giustizia prussiana, che aveva emanato una disposizione legislativa che prevedeva la punizione di atti sessuali fra due persone dello stesso sesso.

Sempre l’ungherese Kertbeny battezzò l’introduzione dei termini di Normalsexualität (“normosessualità”) e Doppelsexualität (“bisessualità”).

Solo a partire dagli anni ’20 del XX secolo si iniziò ad utilizzare il termine eterosessuale per contrapporlo al termine omosessuale e per definire un soggetto che ha attrazione per un individuo di sesso opposto; l’etimologia del contrario di omosessuale deriva dal greco heteros, che significa “differente” (come ad esempio i termini di “eterozigote” o “eterogeneo“), mentre il vocabolo “sessualità” deriva dal latino sexus ovvero sesso. Il termine “eterosessuale” venne coniato nel 1868 per opporlo al termine “omosessuale”; entrambi i termini sono stati coniati dal letterato ungherese di lingua tedesca Karl-Maria Kertbeny. Il termine di “Eterosessuale” venne inserito per la prima volta nel 1923 nel Nuovo Dizionario Internazionale della Merriam-Webster, come termine utilizzato ad uso medico per indicare la “passione sessuale morbosa per una persona del sesso opposto“, ma nel 1934 nella Seconda Edizione Completa venne revisionato il significato per indicare una “manifestazione di passione sessuale per una persona del sesso opposto; sessualità normale”.

Per quanto concerne i sinonimi di omosessuale, nella nostra lingua italiana, esistono diversi gerghi e termini, a seconda anche nelle zone geografiche in cui si sente (c’è differenza di termini utilizzati tra Nord, Centro e Sud Italia nel definire un rapporto di natura omosessuale), ecco una lista sommaria dei termini più ricorrenti: biche, checca, culatone, diverso, finocchio, frocio, gay, invertito, lesbica, lesbico, omofono, omogeneità, omogeneo, omosessuale finocchio, omosex, orecchione, pederasta, travestito, zia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche