Per Napoli Teatro Festival, Geppy Gleijeses è “Il Bugiardo” di Goldoni

Cultura

Per Napoli Teatro Festival, Geppy Gleijeses è “Il Bugiardo” di Goldoni

 

IL_BUGIARDO1

Questo nuovo allestimento de Il Bugiardo è stato fortemente voluto da Geppy Gleijeses, che dedica lo spettacolo a Mario Scarpetta. I due debuttarono insieme nel 1972 e sempre Scarpetta gli raccomandò, fino agli ultimi giorni della sua vita, di interpretare Lelio, il bugiardo, appunto. «Lelio – afferma Gleijeses – vive in un mondo tutto suo, filtrato attraverso due meravigliosi caleidoscopi: Napoli, dove ha vissuto gli ultimi vent’anni, e Venezia, dove è nato e dove ora è ritornato. Due mondi ideali (tra l’altro le due patrie del teatro italiano) in cui nasce e si sviluppa l’attitudine di Lelio all’invenzione fantastica. E come possiamo noi condannare un uomo felice, allegro e giocondo solo perché vive in un mondo tutto suo? La vita è sogno, è una grande bugia e Lelio è un Rodomonte, un miles gloriosus che solo quando sogna a occhi aperti, solo quando spara panzane sempre più grosse, cavalcandole come un purosangue imbizzarrito senza esserne disarcionato, è veramente felice! E non è forse questo il nostro grande sogno? Vivere nel mondo che noi abbiamo inventato in cui saremo prìncipi invincibili, grandi conquistatori, dispensatori di gioie senza fine?». La regia è affidata ad Alfredo Arias, reduce dal grandissimo successo di Circo Equestre Sgueglia, presentato durante l’edizione 2013 del Festival.

La particolare verve brillante del regista si sposa perfettamente con le atmosfere descritte da Goldoni in questa commedia. Afferma il regista: «Di fronte a questo testo, la nostra prima reazione sarebbe quella di punire il bugiardo, ed è vero che la vicenda di Goldoni si conclude con il pentimento e la condanna del personaggio di Lelio, colui che per tutto il tempo non ha fatto altro che trasformare situazioni scontate attraverso “meravigliose invenzioni”. Penso che questo giudizio moralistico nasconda il desiderio di celebrare coloro che scelgono una visione romanzesca della vita, anche a costo di qualche sofferenza. Meglio una vita gioiosamente sregolata dalla menzogna che l’insopportabile monotonia del quotidiano».

IL BUGIARDO

DI CARLO GOLDONI
REGIA ALFREDO ARIAS
CON GEPPY GLEIJESES, MARIANELLA BARGILLI E CON LORENZO GLEIJESES, MAURO GIOIA, VALERIA CONTADINO, LUCHINO GIORDANA, LUCIANO D’AMICO
E LA PARTECIPAZIONE DI ANDREA GIORDANA SCENE E COSTUMI CHLOE OBOLENSKY
MUSICHE MAURO GIOIA
LUCI GIGI ASCIONE
PRODUZIONE GITIESSE ARTISTI RIUNITI

DATE 12, 13, 14, 15 GIUGNO (ORE 21.30)
LUOGO CASTEL SANT’ELMO – PIAZZA D’ARMI

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche