Plymouth, città fantasma dell’isola caraibica di Montserrat COMMENTA  

Plymouth, città fantasma dell’isola caraibica di Montserrat COMMENTA  

Plymouth, cittò fantasma sul Mar dei Caraibi

La storia

La città di Plymouth – omonima di quella situata in Inghilterra –  era la capitale del territorio d’oltremare britannico di Montserrat, un’isola delle Piccole Antille, nel Mar dei Caraibi. Ora è una città fantasma, dopo che il Vulcano Soufrière Hills, nel 1995, eruttò numerose volte; gli abitanti del luogo vennero evacuati e fatti tornare ogni volta, ma 19 persone persero comunque la vita. Stanchi di correre pericolo, i superstiti abbandonarono definitivamente Plymouth, ormai distrutta all’ 80%. In conseguenza di ciò Montserrat ebbe gravi problemi, poiché Plymouth era il suo maggiore centro abitato: ci vivevano circa 4000 persone e ospitava la maggior parte dei negozi e dei servizi dell’isola. Tuttora resta di diritto la sua capitale, ma i servizi sono stati trasferiti altrove e così pure le istituzioni governative, che si trovano  nella città di Brades. Attualmente circa due terzi della popolazione si sono trasferiti oltremare e molti non hanno più fatto ritorno in questo luogo abbandonato.


[Gallery]

1 / 6
1 / 6
Plymouth, cittò fantasma sul Mar dei Caraibi
Casa e chiesa quasi sommerse dopo l'eruzione
La città abbandonata
Ancora costruzioni semi-sommerse a Montserrat
Anche il Palazzo di Giustizia è semi-sommerso
Altro esempio di rovina della città

 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*