Rai, si va verso l’addio al canone

Attualità

Rai, si va verso l’addio al canone

Il canone Rai è una delle tasse più odiate dagli italiani. Sta arrivando a breve una svolta epocale che coinvolgerà il sistema radiotelevisivo italiano e che potrebbe portare all’abolizione del canone Rai. Nel decreto legge del Governo, dal titolo “La Nuova Rai”, vi è l’art. 5 che prevede l’abolizione degli artt. 17 e 20 della legge Gasparri. In tali articoli, che verranno quindi eliminati, venivano confermati i limiti della raccolta pubblicitaria sulla tv pubblica (in base alla Legge Mammì del 1990).

Se il decreto legge “La Nuova Rai” venisse approvato, i limiti imposti dalla Legge Mammì spariranno, mentre resteranno in vigore solo le regole contemplate dal “Testo Unico per i servizi di media audiovisivi e radio” (Tusmar).

La sola Rai Uno potrebbe intascare circa 500 milioni di euro annui grazie alla pubblicità. Così facendo la tassa Rai sul possesso della tv scomparirebbe per confluire sotto altre diverse forme di fiscalità generale (con grande piacere di tutti i contribuenti italiani!).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche