Video e foto hard compromettono la memoria

News

Video e foto hard compromettono la memoria

Lo stimolo sessuale provocato da immagini hard comprometterebbe la memoria a breve termine. Ad affermarlo è un gruppo di studiosi tedeschi che ha condotto una ricerca su un campione di 28 uomini, eterosessuali, età meda 26 anni, ai quali sono stati mostrati al computer una serie di immagini, alcune dal contenuto pornografico altre che niente avevano a che fare con il sesso. La ricerca è stata pubblicata sul “Journal of Sex Research”. Nel corso della visione, alle cavie veniva chiesto di ricordare se la foto vista in quel momento era la stessa di quella vista 4 immagini prima. Gli uomini hanno commesso un numero significativo di errori quando hanno visto le foto porno. Secondo i risultati ottenuti, il 67% delle risposte erano esatte quando venivano mostrate immagini porno mentre l’80% delle risposte erano corrette quando venivano mostrate loro immagini non sessuali. Secondo i ricercatori dell’Università di Duisburg-Essen, i risultati potrebbero aiutare gli psicologi capire perché alcune persone con dipendenze dal porno online hanno problemi a dormire, perdono o fanno tardi agli appuntamenti, tendono a sottrarsi alle responsabilità di lavoro o a comportarsi in modo negligente. Secondo i ricercatori ‘L’eccitazione sessuale e il suo impatto sui processi cognitivi potrebbero spiegare parte di questi effetti negativi’. Ricerche precedenti hanno collegato l’elaborazione di immagini pornografiche con le aree del cervello responsabili per l’emozione, l’eccitazione e l’attenzione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...