×

Arresto Igor il russo: killer di Budrio fermato in Spagna

E' notizia di pochi minuti fa l'arresto Igor il russo. Norbert Feher, questo il vero nome del killer di Budrio, è stato fermato in Spagna.

igor il russo

E’ notizia di pochi minuti fa l’arresto Igor il russo. Norbert Feher, questo il vero nome del killer di Budrio, è stato fermato in Spagna. A Saragozza, per la precisione, dove è stato arrestato al termine di un conflitto a fuoco.

A riportare la notizia è stato il quotidiano spagnolo “El Pais”, poi confermata anche dalla Guardia Civil. Il nome di Fehrer e anche il suo identikit erano stati segnalati da parte dei Ros alla polizia spagnola. Nel corso dell’arresto, Igor ha aperto il fuoco, uccidendo tre persone.

Arresto Igor il russo

Norbert Fehrer, meglio conosciuto come Igor il russo, è stato arrestato in Spagna. La notizia è stata riportata dal quotidiano spagnolo “El Pais”, per poi essere confermata anche dalla Guardia Civil.

L’arresto è avvenuto in particolar modo a Saragozza, al termine di un conflitto a fuoco. Il nome di Fehrer e il suo identikit erano stati segnalati dai Ros alla polizia spagnola. Secondo quanto è stato dichiarato da alcune fonti investigative, sembra che Igor, ormai braccato, abbia aperto il fuoco, uccidendo in tutto tre persone: due poliziotti e un passante. L’inseguimento andava avanti fin dalla giornata di ieri.

Igor

Secondo quanto riferito dall’Adnkronos, la polizia scientifica italiana sarebbe stata contattata dalle autorità spagnole per le procedure di identificazione dell’uomo che è stato arrestato. Igor era ricercato sia in Italia che all’estero per aver commesso gli omicidi nei confronti di Davide Fabbri, barista di Budrio, e la guardia ecologica volontaria, Valerio Verri. L’uomo è anche sospettato per l’uccisione del metronotte Salvatore Chianese. Igor il russo era latitante dallo scorso primo aprile.

Secondo le ultimissime informazioni raccolte, la sua identità è stata confermata anche dalle impronte digitali. Si tratta proprio dell’uomo che dalla scorsa primavera ha seminato paura e terrore nelle campagne fra Bologna e Ferrara. A confermarlo è stata la Scientifica Italiana, che ha parlato di riscontro dall’esito ampiamente positivo.

Conflitto a fuoco

Secondo quanto riportato dal quotidiano spagnolo “El Mundo”, un ex militare dell’est è stato arrestato. L’uomo, al momento dell’arresto, non ha voluto rivelare la sua identità. Sempre secondo la ricostruzione del quotidiano spagnolo, Igor durante il tentativo di cattura avrebbe ucciso due agenti della Guardia Civil. L’operazione in particolare sarebbe avvenuta nel corso della scorsa notte, intorno alle 3, a Cantavieja, nella provincia di Castellon, nella comunità autonoma dell’Aragona.

Nel conflitto a fuoco è morta anche un’altra persona che abitava nella zona. Si tratta di José Luis Iranzo, che stava accompagnando gli agenti nella ricerca dell’autore di una sparatoria avvenuta lo scorso 5 dicembre nella stessa località. Nel corso di quella sparatoria erano rimaste ferite altre due persone.

Nel frattempo, il Ministro dell’Interno, Marco Minniti, ha voluto esprimere un ringraziamento nei confronti delle autorità spagnole e all’Arma dei carabinieri. Ora il pensiero è rivolto sia alle vittime di Budrio che quelle spagnole.

Niente Italia per Igor

Secondo quanto viene riferito dai giornali spagnoli, potrebbe crearsi una disputa tra Italia e Spagna per l’estradizione di Igor nel Bel Paese. Infatti la consegna di Igor è interdetta da l’Audiencia Nacional spagnola “fino al processo o fino all’esecuzione della pena” per gli omicidi commessi in Spagna. A confermare tale indiscrezione è l’agenzia Efe che cita fonti del tribunale aggiungendo che, già domenica, il serbo comparirà in videoconferenza davanti alla giudice Carmen Lamela che gli notificherà i crimini per i quali è ricercato in Italia.

Contents.media
Ultima ora