×

Belve, Paola Ferrari: “Il matrimonio con Marco De Benedetti? Ero contraria alla vendita del gruppo Gedi”

Paola Ferrari, ospite della trasmissione Belve, ha parlato del matrimonio con De Benedetti e del fatto che era contraria alla vendita del gruppo Gedi.

Paola Ferrari

Paola Ferrari, ospite della trasmissione Belve, ha parlato del matrimonio con De Benedetti e del fatto che era contraria alla vendita del gruppo Gedi.

Paola Ferrari ospite di Belve: le confessioni

Paola Ferrari è stata intervistata da Francesca Fagnani nella trasmissione Belve, in onda su Rai2.

Sono una belva tante volte ferita che però alla fine ha sempre saputo dare la zampata definitiva” ha dichiarato la giornalista. La donna, in passato, aveva attaccato Belen Rodriguez, che aveva definito furba e priva di talento. “È molto brava perché pur non avendo un’eccellenza nel ballo e nel canto è stata brava a trovarsi una strada… ho poi scoperto che Belen è molto meglio di tante altre” ha dichiarato, spiegando di essersi pentita del suo attacco.

La giornalista ha parlato anche di Melissa Satta e Diletta Leotta. “Se non fosse per i ritocchini non sarebbe nella posizione in cui si trova. Non trovo sia il prototipo di donna che noi dobbiamo mettere su un piedistallo” ha dichiarato parlando di quest’ultima. Sulla Satta aveva dichiarato che serviva solo per dare sostanza ad uno stereotipo e ha spiegato che si riferiva a quelle trasmissioni dove le donne ci sono solo se sono belle. 

La bellezza, il rapporto con la madre e il matrimonio

Anche la giornalista è sempre stata una bellissima donna, come ha sottolineato la conduttrice e anche per lei questo dettaglio sarà stato importante. “Ognuno fa quello che vuole. A me non piace ma è una scelta mia” ha spiegato Paola Ferrari, aggiungendo che il buonismo l’ha stancata. “Ho vissuto un incubo. Avevo una madre con dei problemi mentali seri: ha cercato per ben tre volte di uccidermi quando ero piccola. Poi, sono riuscita a difendermi e sono scappata via di casa.

Ero sola, mio padre era assente e non avevo fratelli che mi proteggessero” ha raccontato, parlando del suo passato e di sua madre. La conduttrice le ha chiesto se il suo matrimonio è mai stato a rischio e la donna ha risposto che “ci sono state delle frizioni“. Il motivo è che era contraria alla vendita del gruppo Gediperché volevo una eredità futura dal punto di vista della continuità per i miei figli“. “Mio suocero è l’unico della famiglia con cui ancora parlo” ha aggiunto, parlando di Carlo De Benedetti. “Con gli altri ci sono troppe differenze di visione e quindi mi sono un po’ stancata. Per anni ho cercato un rapporto ma alla fine… separazione diciamo consensuale” ha aggiunto la giornalista.

Le amicizie pericolose e difficili

Paola Ferrari ha parlato delle amicizie pericolose durante gli Anni di Piombo. “Ci fu un caso che non ho mai raccontato ma che mi ha segnato. Fu quando assistetti alla denuncia da parte di un esponente della destra di Gilberto Cavallini, il capo dei Nar insieme a Mambro e Fioravanti: casualmente entrai in una stanza e a quel punto senza volere divenni il testimone oculare di un tradimento pesantissimo. Per questo Gilberto Cavallini che poi evase di prigione mi cercava” ha raccontato la giornalista, spiegando che per mesi ha avuto paura di tornare a casa. La donna ha parlato anche della sua amicizia con Daniela Santanchè, che aveva aiutato in passato. “Lei si sentiva perseguitata politicamente dal capo del suo partito Fini, cose molto pesanti. Poi ho capito che le cose non erano proprio così, ma non posso dire altro perché coinvolgono persone troppo importanti“.

Contents.media
Ultima ora