×

Chiara Appendino ai Mondiali 2006 per la finale dell’Italia: l’immagine fa il pieno di like

Chiara Appendino, attuale sindaco di Torino, è stata sugli spalti dello stadio di Berlino per seguire dal vivo le sorti dell’Italia ai Mondiali del 20

Una giovanissima Chiara Appendino alla finale dei Mondiali 2006

Una foto della finale dei Mondiali 2006 è stata condivisa dalla pagina Facebook di Direttagoal e ritrae sugli spalti dello stadio di Berlino alcuni amici insieme ad un volto della politica odierna: si tratta di Chiara Appendino, attuale sindaco di Torino.

Chiara Appendino ai Mondiali del 2006

Il sindaco del capoluogo piemontese ha commentato la foto postata smentendo qualsiasi tipo di dubbio. Nonostante gli oltre 15 anni passati era proprio lei all’Olympiastadion di Berlino. Adesso non resta invece che attendere la prossima finale dell’Italia che si giocherà ad EURO 2020 e che la vedrà di fronte all’Inghilterra.

Chiara Appendino a Berlino per i Mondiali del 2006

Una giovane Appendino non ricopriva allora la carica istituzionale.

La risposta del sindaco non si è fatta attendere: “Allo stadio a Berlino e questa foto direi che lo prova” ha scritto il sindaco in un commento sotto la foto postato.

Chiaro Appendino ai Mondiali del 2006, la risposta al sondaggio

La pagina Facebook Direttagoal ha lanciato un sondaggio con la seguente domanda: “dove eravate a quest’ora il 9 luglio 2006“. Con la bandiera italiana dipinta sullle guance e ventre, insiem ad un foulard con i colori della bandiera nazionale, l’allora 22enne Chiara Appendino è andata a Berlino per seguire l’Italia.

Il commento della Appendino ha ottenuto tantissime risposte con tanto di complimenti per la scelta di tifare l’Italia direttamente dagli spalti. A chi invece le ha chiesto cosa ha fatto per la vittoria non è mancata la risposta ironica: “Lanciai il bikini in campo quando Fabio Grosso segnò l’ultimo rigore e poi fu impossibile ritrovarlo“.

L’Italia ha conquistato quattro titoli mondiali: nel 1934 in Italia, in Francianel 1938, in Spagna nel 1982 e in Germania nel 2006.

Ha conquistato anche un solo titolo Europeo nel 1968. Ci sono state però alcune finali disputate dall‘Italia che si sono concluse con un risultato negativo. Per quanto riguarda i Mondiali 1970 e 1994 perse entrambe con il Brasile, 2000 e 2012 per gli Europei rispettivamente con Francia e Spagna.

Fabio Grosso è stato certamente uno dei protagonisti di quel Mondiale: prima il gol a giro contro la Germania in semifinale, poi il rigore decisivo trasformato contro la Francia che ha mandato letteralmente in delirio i tanti tifosi italiani sparsi in tutto il mondo.

Contents.media
Ultima ora