×

Foto di minorenni rubate da Facebook e messe su siti porno

Condividi su Facebook

Foto di ragazze minorenni rubate da Facebook e Instagram e caricate su un sito porno. Centinaia le denunce arrivate alla Polizia postale di Firenze.

Foto di ragazze rubate da Fecebook e caricate su un sito porno
Ignoti rubano dai social foto di ragazze e le caricano su una piattaforma pornografica

La Polizia postale del comune di Firenze è alle prese con le indagini per rispondere a circa un centinaio di denunce provenienti da altrettante donne e ragazze. È infatti emerso che su un sito di contenuto pornografico sono state caricate foto di donne, giovani e anche di minorenni a loro insaputa.

Si presume che gli utenti della piattaforma in questione che hanno rubato le foto non pensassero di arrivare a conseguenze così gravi; eppure ora rischiano di essere processati per i reati di diffamazione e di sostituzione di persona. Grazie a Le Iene il caso ha avuto una grande visibilità pubblica, tanto che molte ragazze si sono rese conto di esser state vittima proprio a seguito della puntata del programma Mediaset.

Foto rubate sul sito porno: le indagini

Il portale web che ha diffuso illecitamente le foto di donne e ragazze, alcune delle quali minorenni al momento dello scatto, si occupa di diffondere immagini e dati personali di donne giovani, indicandone spesso anche la città di residenza. Le foto provengono dai profili social delle giovani: principalmente Facebook, ma anche Instagram. Sul portale le foto rubate e poi diffuse sono tempestate di commenti di uomini, molti dei quali non hanno risparmiato minacce e colorite fantasie di violenze sessuali.

Gli utenti che hanno beceramente dato sfogo alla loro aggressività nel commentare le immagini, sono ricercati dalla Polizia postale: dovranno rispondere del reato di diffamazione.

Al momento il primo obiettivo degli agenti è però quello di chiudere il portale e risalire all’identità degli utenti che hanno saccheggiato i profili social delle ragazze ignare, pubblicandole poi sul sito porno. La Polizia potrà, in un secondo momento, concentrarsi sugli autori dei commenti.

Nata a Milano, classe 1994, laureata in Lettere. Ha collaborato con Notizie.it.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marta Lodola

Nata a Milano, classe 1994, laureata in Lettere. Ha collaborato con Notizie.it.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.