Pedofilia, il racconto degli abusi durante il summit in Vaticano
Pedofilia, il racconto degli abusi durante il summit in Vaticano
Cronaca

Pedofilia, il racconto degli abusi durante il summit in Vaticano

pedofilia vescovi

In Vaticano i vescovi ascoltano 5 drammatiche testimonianze di vittime di abusi da parte di preti pedofili e non. Toccante il racconto di una donna.

Nel corso della prima giornata dell’incontro su “La protezione dei minori nella Chiesa” i vescovi ascoltano cinque testimonianze pre-registrate da parte di vittime di sacerdoti violentatori. Drammatico il racconto di una donna, abusata per 13 anni (da quando ne aveva 15) da un prete in Africa. Importante anche il racconto di un sacerdote vittima di violenza da un altro prete la cui storia non è stata mai creduta, finora.

Le vittime degli abusi

“La prima cosa che ho pensato è stata: vado a raccontare tutto a Santa Madre Chiesa, dove mi ascolteranno e mi rispetteranno. La prima cosa che hanno fatto è stata di trattarmi da bugiardo (…) questo è uno schema che esiste in tutto il mondo (…) e questo deve finire“. E’ una delle cinque testimonianze ascoltate all’apertura dell’incontro su “La protezione dei minori nella Chiesa”, in programma fino al 24 febbraio 2019.

I racconti sono pre-registrati e la prima storia viene dal Sud America , con una vittima di abusi chiede ai vescovi che si sono riuniti nell’aula nuova del Sinodo, in Vaticano, di “ascoltare quello che il Papa vuole fare” e “lo Spirito Santo”.

Ma la testimonianza più toccante è stata di una donna, africana, vittima da bambina di violenza, umiliazioni e costrizioni.

Rivela di essere rimasta incinta tre volte e essere stata altrettante volte costretta ad abortire.

Il racconto della donna

“Dall’età di 15 anni ho avuto relazioni sessuali con un prete. Questo è durato 13 anni” si sfoga la vittima di questi atroci abusi da parte di un sacerdote che “non voleva usare profilattici o metodi contraccettivi” come riporta fanpage.it.

“Siccome ero completamente dipendente da lui economicamente, ho subito tutte le umiliazioni che mi infliggeva. Avevamo questi rapporti sia a casa sua nel villaggio che nel centro di accoglienza diocesano. In questa relazione non avevo il diritto di avere dei ragazzi; ogni volta che ne avevo uno e lui veniva a saperlo, mi picchiava. Era la condizione perché mi aiutasse economicamente… Mi dava tutto quello che volevo, quando accettavo di avere rapporti sessuali, altrimenti mi picchiava” spiega la donna.

“Sento di avere una vita distrutta. – conclude – Ho subito così tante umiliazioni in questa relazione che non so che cosa mi riservi il futuro”.

Prete abusato da un altro prete

Tra le altre testimonianze anche quella di sacerdote dell’est dell’Europa che testimonia di abusi subiti da un altro prete, il quale confessa come in tanti anni non sia stato mai creduto né compreso. Anche se il prelato, che è al 25esimo anno della sua ordinazione, confessa come questa “ferita” sia ancora aperta lo stesso assicura il “perdono” per colui che gli ha fatto così tanto male.

Un uomo originario degli Stati Uniti sottolinea invece la “perdita totale dell’innocenza della sua giovinezza” mentre nella quinta testimonianza viene avvertito come la pedofilia sia una delle “bombe ad orologeria nella Chiesa d’Asia”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche