×

Sputi alla guardia giurata dell’Esselunga di Monza: 39enne sottoposto a tampone

Condividi su Facebook

Gli era stata offerta la spesa dall'Esselunga di Monza, poi il 39enne domiciliato in un campo nomadi ha tirato sputi a una guardia giurata.

sputi guardia giurata
sputi guardia giurata

Un gesto ignobile, incivile e maleducato che ha suscitato l’ira dei molti presenti. Un nomade costretto su una sedia a rotelle, domiciliato in un campo nomadi a Quarto Oggiaro, ha attirato l’attenzione all’interno dell’Esselunga di Monza, spingendo la direzione a donargli gratuitamente la spesa.

Tuttavia, una volta all’esterno del supermercato ha tirato sputi alla guardia giurata in servizio. L’aggressore, 39 anni, sarà sottoposto al tampone per verificare la sua eventuale positività al Coronavirus. Qualora dovesse aver contratto il Covid-19, potrebbe essere denunciato per tentate lesioni personali.

Sputi alla guardia giurata: la dinamica

In giorni difficili e tesi a causa dell’emergenza sanitaria, anche le nostre più quotidiane abitudini, come andare a fare la spesa, sono state stravolte. Ad aggravare la situazione è un gesto inconcepibile e inaccettabile accaduto nella mattinata di domenica 5 aprile all’Esselunga di via Brembo a Monza.

Intorno alle 10, gli agenti della questura del capoluogo brianzolo hanno raggiunto il punto vendita per fermare il 39enne che poco prima aveva aggredito una guardia giurata all’esterno del supermercato, sputandogli in faccia.

Nei minuti precedenti, il nomade si è recato all’interno dell’Esselunga monzese attirando l’attenzione degli altri clienti. Prima si è buttato a terra, poi ha gridato di essere affamato. L’emergenza sanitaria in corso ogni giorno miete vittime in Italia e nel mondo, impedendo a molte famiglie di trovare i soldi con cui vivere quotidianamente. Consapevoli della delicata situazione in cui molti cittadini si trovano, gli addetti hanno accolto la richiesta di aiuto e hanno consegnato al 39enne una piccola spesa.

Tuttavia, pare che per l’uomo non fosse sufficiente. Uscito dall’Esselunga, il 39enne domiciliato in un campo nomadi nel Milanese ha iniziato a chiedere l’elemosina. Così il vigilante, che durante il suo turno di lavoro aiuta i clienti a rispettare le dovute misure di sicurezza per contenere il Coronavirus, ha domandato all’uomo di allontanarsi. In preda all’ira, il mendicante ha affrontato la guardia giurata, sputandogli più volte addosso e in viso.

Entrambi sono stati trasportati in codice verde all’ospedale San Gerardo di Monza per effettuare i dovuti controlli.

I poliziotti, arrivati in via Brembo insieme ai soccorritori, hanno sanzionato il 39enne e hanno avanzato la richiesta per il provvedimento di foglio di via obbligatorio. Per lui, inoltre, sarà necessario eseguire il tampone. In caso di esito positivo, sul 39enne potrebbe gravare l’accusa di tentate lesioni personali.

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Asia Angaroni

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.