×

Riesumate 18 salme di vittime Covid: indagato parroco di Montecchio

Condividi su Facebook

La Procura di Reggio Emilia ha disposto che 18 salme fossero riesumate a Montecchio per l'autopsia. Principale sospettato rimane il parroco del paese.

Riesumate salme covid montecchio
Riesumate salme covid montecchio

La Procura di Reggio Emilia ha disposto che che 18 salme di anziani morti di Covid a Montecchio siano riesumate per l’autopsia. Tra gli indagati per queste presunte morti naturali compare anche il parroco del paese don Angelo Orlandini, responsabile della struttura in cui gli anzini erano ricoverati durante la pandemia.

La magistratura valuterà l’accusa di responsabilità e negligenza per parroco e collaboratori della struttura.

Salme riesumate a Montecchio: parroco indagato

A Montecchio sono state riesumate 18 salme di anziani morti per il covid casa di riposo San Giuseppe, come disposto dalla Procura di Reggio Emilia. L’autopsia ha corroborato i sospetti su alcuni indiziati nella vicenda, come il parroco del paese. Due le ipotesi di reato: omicidio colposo e delitto colposo contro la salute pubblica.



Parroco responsabile

Il principale sospettato rimane il parroco 68enne di Montecchio Angelo Orlandini, direttore e responsabile della struttura che durante l’epidemia ha ospitato gli anziani positivi al virus. Gli altre due indagati sarebbero il medico esterno e il responsabile per la prevenzione e salute della struttura.

Secondo l’accusa, il focloaio interno alla struttura sarebbe scaturito da un anziano trasportato dall’ospedale Franchini alla casa di riposo in questione, senza però che fosse sottoposto a tampone. La magistratura ora avrà il compito di stabilire se parroco e collaboratori possono essere accusati di negligenza e responsabilità oggettiva per le morti susseguite.

Scrivi un commento

1000

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.