×

Cesena, sbranato dai cinghiali: muore 65enne

L'uomo custodiva gli animali selvatici, che lo hanno attaccato, in un recinto.

Cinghiali
Cinghiali

Tragedia a Cesena, dove un uomo di 65 anni è stato aggredito da alcuni animali selvatici. Due cinghiali lo hanno letteralmente sbranato, causandogli delle ferite talmente gravi da portarlo alla morte. Gli animali erano custoditi in un recinto in un paese romagnolo.

Sbranato dai cinghiali

Un uomo di 65 anni è morto all’ospedale Bufalini di Cesena, dopo 24 ore da quando era stato ricoverato. Ha riportato delle ferite gravissime dopo essere stato aggredito brutalmente da due cinghiali. L’attacco degli animali selvatici è stato improvviso e lo ha portato alla morte dopo un giorno di agonia. L’uomo è stato attaccato dai due cinghiali che custodiva in un recinto a Rocca delle Caminate, un paesino romagnolo famoso per aver ospitato Mussolini alla fine della guerra.

Un paesino molto piccolo, dove l’uomo custodiva degli animali selvatici.

La vittima si chiama Giuseppe Capece e si è spento in ospedale giovedì 26 novembre 2020, dopo un giorno di agonia. La causa della morte è stata “insufficienza multiorgano” dovuta alle gravi ferite riportate dopo l’aggressione dei due cinghiali. Secondo quanto è stato ricostruito dai Carabinieri della Compagnia di Meldola, che stanno indagando sulla vicenda, l’uomo si era recato all’interno del recinto, vicino alla sua abitazione, per dare da mangiare agli animali selvatici che custodiva.

Si trattava di due cinghiali maschi e di una femmina e stava aspettando che venissero trasferiti in un parco nel ravennate. I due maschi lo hanno brutalmente aggredito.

Contents.media
Ultima ora