×

Edward Mordake, corpo come inferno personale: la triste storia dell’uomo dai 2 volti

Condividi su Facebook

Edward Mordake è conosciuto come l'uomo dai 2 volti. Raccontando la sua storia, scopriamo cosa significa vivere il proprio corpo come inferno personale.

Edward Mordake o Mordrake è uno dei freaks maggiormente celebri. La sua storia ha luogo nell’Ottocento e la sua storia è stata descritta in racconti popolari e fokloristici, anche se non si hanno delle prove mediche documentate sulla sua storia. Oggi la sua storia, di uomo dai 2 volti, è spesso usata da cantanti e artisti per raccontare cosa significhi vivere il proprio corpo come un inferno personale.

img_jun_30_2006_06_36

In base a quanto narra la leggenda, Edward sarebbe stato l’erede di una delle più nobili famiglie inglesi in auge in quel periodo. Sempre in base alla leggenda, si parla di un giovane sereno, solare e allegro. Uno studioso eccellente e un grande musicista. Nonostante questo, aveva un fardello da portare. Sul retro della sua testa vi era una seconda faccia, ecco perché l’uomo dai due volti.

L’altra parte di sé, l’altra parte della sua faccia poteva ridere e piangere, osservare le persone che entravano nella stanza. Le sue labbra potevano bisbigliare qualcosa anche se nessuno sentiva mai la sua voce. Durante la notte, quando tutte le luci della casa erano spente, per Edward cominciavano i problemi e i tormenti. La seconda faccia sembrava un angelo demoniaco, era crudele e cattiva.

La seconda faccia gli sussurrava parole terribili, atroci, parole che stanno solo all’Inferno. Una faccia che rideva, una faccia maligna quando Edward piangeva disperato.

Purtroppo, la sua storia si conclude nel modo più terribile possibile. All’età di 23 anni, il giovane si uccise in quanto stanco di sentire le frasi, le parole maligne e il continuo bisbigliare della sua faccia, del suo gemello sadico. Secondo alcuni, si è impiccato, secondo altri si è avvelenato e secondo altri ancora si è sparato due colpi in testa.

Sempre secondo la leggenda, si narra che in base a una testimonianza descritta, Edward voleva che la sua faccia venisse distrutta “perché non continui i suoi osceni bisbigli anche nella mia tomba”.

Una versione diversa e più popolare della sua storia è narrata in un testo che si intitola Anomalies and curiosities of medecine del 1896, ma viene considerata inattendibile.

In questo testo si parla della sua malattia, ma non si sa quale sia la diagnosi medica per definire questa morfologia. Secondo ancora altri, la faccia sarebbe stata quella di una ragazza bellissima ma cattiva. Una ipotesi scartata in quanto i gemelli parassiti sono dello stesso sesso.

"American Horror Story: Freak Show" Real Life Inspirations

La prima volta che si sentì parlare di questo uomo con due volti fu in un articolo del Boston Post del 1885. L’articolo faceva riferimento a una serie di freaks. Tra i freaks presenti si pralava di una donna con la coda di pesce, uomo con il corpo di ragno e di un uomo che era per metà granchio. In base ad alcune indagini, potrebbe trattarsi di una forma di diprosopia, ovvero la duplicazione biforcata cranio facciale.

Libri, serie e film su Edward Mordake

La sua storia è stata presente in alcuni brani, come Poor Edward di Tom Waits. La scrittrice spagnola Irene Garcia ha pubblicato un libro raccontando la sua storia. La serie American Horror Story ha basato tre episodi sulla sua figura interpretati da Wes Bentley.

Amo leggere, il tè e Parigi è la mia casa da sempre e per sempre.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Simona Bernini

Amo leggere, il tè e Parigi è la mia casa da sempre e per sempre.

Leggi anche