×

Coronavirus, Florida: un avvocato girerà in spiaggia vestito da morte

Per sensibilizzare la Florida sulla questione Coronavirus, un noto avvocato ha dichiarato che si aggirerà per la spiaggia vestito come la morte.

Coronavirus, in Florida un avvocato andrà in spiaggia vestito da morte
Un noto avvocato della Florida si vestirà da morte per andare in spiaggia, durante l'emergenza Coronavirus.

La riapertura di alcune spiagge negli Stati Uniti, nonostante l’emergenza Coronavirus, fa discutere ma in Florida questo fenomeno ha spinto un famoso avvocato a pensare un’iniziativa molto particolare. Daniel Uhlfelder ha dichiarato che in spiaggia ci andrà assolutamente, ma vestito da tristo mietitore per ricordare ai cittadini che dovrebbero rimanere a casa.

In Florida “la morte” scende in spiaggia

Dall’1 maggio 2020, Uhlfelder si aggirerà per il litorale della Florida con indosso un costume spaventoso, nella speranza di diffondere un messaggio.

La sua iniziativa però sembra abbia anche un fine propagandistico, infatti si prefigge di raccogliere fondi per i democratici in corsa per l’Ufficio Federale, secondo Business Insider avrebbe già raccolto 5mila dollari su 20mila.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, California: spiagge iper affollate per il caldo

Sono troppe le persone che in questi giorni di caldo e sole si sono riversate sulle spiagge di Florida e California, causando veri e propri assembramenti e non rispettando minimamente le norme di distanziamento sociale. Nonostante ci siano anche regole circa gli orari di accesso e le attività concesse vicino al mare, pochissimi le seguono.

L’avvocato che difende dal Coronavirus

A marzo 2020, inoltre, l’avvocato ha indossato una tuta ignifuga e si è mostrato così vestito in pubblico per sottolineare l’importanza del distanziamento sociale. “Al governatore della Florida non importa se la gente muore. A me sì”, ha twittato.

L’anno scorso si è scontrato con Mike Huckabee, governatore dell’Arkansas che ha una casa in Florida vista Oceano. Questi voleva privatizzare alcune spiagge e Uhlfelder lo ha additato come “ladro di spiagge” su Twitter, beccandosi una denuncia che però non è stata raccolta.

Da sempre grande sostenitore della spiaggia pubblica e della sua sicurezza, anche stavolta l’avvocato americano non ha perso occasione per distinguersi, facendo però ancora una volta qualcosa di buono.

Nata a Milano il 14 dicembre 1988, ha studiato Scienze Linguistiche per l'Informazione e Comunicazione. Ha collaborato con Focus Domande&Risposte, Nanopress, I Nostri Amici Cavalli, The Reiner magazine.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Cecilia Lidya Casadei

Nata a Milano il 14 dicembre 1988, ha studiato Scienze Linguistiche per l'Informazione e Comunicazione. Ha collaborato con Focus Domande&Risposte, Nanopress, I Nostri Amici Cavalli, The Reiner magazine.

Leggi anche

Articoli Correlati

Contents.media
Ultima ora