> > Funerali Franco Gatti, folla commossa e funzione celebrata sulle note di Elvis

Funerali Franco Gatti, folla commossa e funzione celebrata sulle note di Elvis

funerali franco gatti

Si sono aperti sulle note di Elvis Presley i funerali di Franco Gatti: alla finzione erano presenti famiglia, colleghi e membri dei Ricchi e Poveri.

La folla ha accolto commossa la bara di Franco Gatti in occasione dei funerali dell’artista celebrati nella chiesa di San Siro a Genova Nervi.

Funerali Franco Gatti, folla commossa e funzione celebrata sulle note di Elvis

Si sono tenuti nella mattinata di giovedì 20 ottobre i funerali di Franco Gatti, scomparso lo scorso martedì. La cerimonia, organizzata nella chiesa di San Siro a Genova Nervi, si è aperta con un lungo applauso all’ingresso della bara del musicista mentre riecheggiavano le note di Can’t help falling in love di Elvis Presley, il cantante preferito del “baffo” dei Ricchi e Poveri.

La chiesa è stata addobbata con rose bianche e gialle e corone di fiori. A dare l’ultimo addio all’artista c’erano tutti i membri del gruppo: Angelo Satgiu, Angela Brambati e Marina Occhiena. Ma erano presenti molti colleghi tra i quali Toto Cotugno e Pupo che ha descritto i Ricchi e Poveri come “gli Abba italiani”.

Il ricordo della moglie e dei colleghi

Nel corso dell’omelia, padre Mauro ha dichiarato: “e farfalle non hanno voce, ma quando volano fino al cielo sussurrano libere e tu Franco lo avrai fatto con Gesù chiedendo di portarti da Alessio.

Ci mancherà la sua modestia e la sua disponibilità, era una grande persona, ma ci sarai ogni volta che ascolteremo una canzone dei Ricchi e Poveri”.

Durante i funerali di Franco Gatti, è intervenuta anche sua moglie Stefania che ha affermato: “Il suo regalo più grande sono state le ultime parole che mi ha detto: ti amo e ti amerò sempre – e, ricordando il figlio tragicamente scomparso nel 2013, ha aggiunto –.

E adesso ha raggiunto Alessio”.

Angelo Sotgiu e Angela Brambati, invece, hanno rivelato: “Non ci son parole per raccontare il nostro dispiacere. Lo ricordiamo e lo porteremo sempre nel nostro cuore, una persona elegante, serena e onesta, era soprattutto un uomo onesto. Siamo molto commossi”.