Insigne trascina il Napoli, Torino battuto 3-1
Insigne trascina il Napoli, Torino battuto 3-1
Sport

Insigne trascina il Napoli, Torino battuto 3-1

Torino Napoli Verdi
Torino Napoli Verdi

Una doppietta dell'attaccante e un gol di Verdi coronano un'ottima prestazione degli Azzurri: di Belotti il gol dei Granata, poco pericolosi nei 90'.

Nell’anticipo domenicale delle 12.30 il Napoli ottiene una convincente vittoria contro il Torino, battuto 3-1 grazie a una partenza sprint nel primo tempo e un’ottima capacità di gestione dimostrata dalla squadra di Ancelotti nella ripresa. Belotti aveva firmato su rigore il momentaneo 2-1, ma Insigne ha poi completato la sua doppietta personale che si è aggiunta alla rete di Verdi. I partenopei rimangono così in scia della Juventus con il quarto trionfo in cinque partite.

Torino Napoli, Insigne trascina gli Azzurri

Il Napoli esce da un campo complicato come quello di Torino con una vittoria meritata e che funge da iniezione di fiducia per la squadra di Ancelotti, i cui schemi sembrano funzionare sempre di più con il passare della settimana.

In molti si attendevano un possibile calo degli Azzurri alla distanza, a causa della gara di Champions League giocata mercoledì contro la Stella Rossa. Al contrario, il Napoli è partito fortissimo e, nonostante il ritorno del Torino, è rimasto abbastanza lucido e tranquillo per ristabilire le distanze e gestire benissimo la seconda parte della ripresa, senza offrire chance particolarmente pericolose ai padroni di casa.

La vittoria dei partenopei è stata costruita in special modo nell’avvio di partita, caratterizzato da un grande ritmo degli ospiti, che infatti passano in vantaggio già al 4′, quando Insigne raccoglie un rimpallo in seguito a un cross di Luperto e insacca con un destro potente sotto la traversa.

Il vantaggio lampo dà ulteriore carica al Napoli, che continua a essere pericoloso in particolare con Insigne, Verdi e Mertens.

Gli ultimi due confezionano il 2-0 al 20′ con una splendida azione: il belga riceve dalla sinistra e mette in mezzo un pallone perfetto per l’ex del Bologna che di prima intenzione realizza il suo primo gol con la maglia azzurra.

Dopo il raddoppio la gara diventa più equilibrata, ma il Torino fatica comunque a rendersi pericoloso: lo fa soltanto con un tiro di Berenguer, deviato in angolo, e quando il portiere Ospina tenta un dribbling rischioso su Zaza, che però commette fallo.

La ripresa vede il Torino entrare con un piglio diverso, e dopo appena cinque minuti arriva il calcio di rigore per i granata, quando Luperto stende maldestramente Berenguer che era entrato in area di rigore in corsa dalla destra. Belotti realizza dal dischetto e la partita sembra riaprirsi.

Il Napoli tuttavia è bravo a gestire il momento difficile e, dopo l’ingresso di Zielinski per Verdi, trova il 3-1 ancora con Insigne, che raccoglie una palla calciata sul palo da Callejon e da pochi passi ribadisce in rete, dopo aver colpito ancora il legno.

Il Toro prova a riorganizzare l’ennesima reazione ma i pericoli non arrivano; le energie calano e il Napoli si mette a gestire il pallone in modo sapiente, trovando anche alcune pericolose ripartenze non concretizzate.

Gli Azzurri iniziano con il piede giusto una settimana che li vedrà impegnati mercoledì con il Parma per poi sfidare la Juventus a Torino sabato 29 settembre.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Alessandro Bai
Alessandro Bai 189 Articoli
Alessandro Bai, nato nel 1991 a Milano, città che ama ma da cui non può fare a meno di spostarsi (e ritornare, sempre). Una mamma brasiliana, un anno di studi in Inghilterra e la passione per le lingue mi hanno dato l'apertura mentale che cerco di riportare nel giornalismo. Racconto di sport per fare emozionare.