×

Rocio Munoz Morales tatuaggio: il volto di Santa Gemma Galgani

Condividi su Facebook

Rocio Munoz Morales si è tatuata sul braccio il volto di Santa Gemma Galgani.

Rocio Munoz Morales
Rocio Munoz Morales

Rocio Munoz Morales, che ha condiviso una foto da bambina, è una donna molto devota e ha deciso di tatuarsi sul braccio il volto di Santa Gemma Galgani. Ogni sera la donna ringrazia Dio per quello che le ha dato sia nella sua vita privata che in quella professionale e prima di entrare in scena si fa sempre il segno della croce.

Rocio ha un forte legame con Santa Gemma Galgani, vissuta tra la fine dell’Ottocento e gli inizi del Novecento. Gemma Galgani è nata a Capannori il 12 Marzo 1878 e morta a Lucca l’11 aprile 1903, a 25 anni. Era una grande mistica legata all’ordine dei passionisti, beatificata da Papa Pio XI nel 1933, che l’ha definita un modella por la Chiesa universale.

Visualizza questo post su Instagram

A PRIMEIRA COMUNHÃO DE SANTA GEMA GALGANI Com 9 anos de idade (1887), Santa Gema suplicava todos os dias ao confessor, ao pai e à mestra que lhe dessem o seu Jesus, dizendo: “Dai-me Jesus, vereis que serei boa, que não cometerei mais pecados; não serei mais como até aqui; dai-me-O! Que me sinto desfalecer e não posso mais”. Diante da insistência da menina, Padre João Volpi, dizendo ao pai que não queria mais ver morrer de pesar a sua Gema, deixassem-na receber a Sagrada Comunhão. Assim, foi concedida a permissão à santinha, que comungou pela primeira vez na festa do Sagrado Coração de Jesus. Segue abaixo o seu próprio relato: “Chegou a manhã de domingo. Levantei-me depressa e corri para Jesus pela primeira vez… Foram, afinal, satisfeitos os meus suspiros. Compreendi então a promessa de Jesus: QUEM SE ALIMENTA DE MIM, VIVERÁ DE MINHA VIDA. Meu pai espiritual, o que se passou entre mim e Jesus naquele momento, já não posso exprimir. Jesus se fez sentir com toda a força em minha pobre alma. Entendi, naquele mesmo instante, que as delícias do céu não são como as da terra. Apoderou-se de mim o desejo de tornar contínua aquela união com meu Deus. Sentia-me cada vez mais desapegada de tudo do mundo, e mais atraída ao recolhimento”. Depois de receber o Sacramento da Eucaristia, Santa Gema recordava-se sempre daquele belo dia com uma alegria inexprimível. Santa Gema Galgani – Padre Germano de Santo Estanislau, p. 28. @ecclesiaeeditora _______ #santagemmagalgani #eucaristia #primeiracomunhao #sacramento #igrejacatolica #santos #santidade #santidad #santamissa

Un post condiviso da Augusta Mater ⚜️ (@augustamater) in data: 20 Lug 2020 alle ore 3:06 PDT

Il tatuaggio di Rocio Munoz Morales

L’attrice è così devota a Santa Gemma Galgani che ha deciso di tatuarsi il suo volto sull’avambraccio sinistro, come ha confessato lei stessa al settimanale Di Più Tv. Pregare questa Santa le è stato di grande aiuto in un periodo molto difficile della sua vita, quando ha avuto un problema famigliare molto grave. A quei tempi qualcuno ha consigliato alla donna di pregare Santa Gemma Galgani e lei non ha più smesso.

Un po’ di anni fa, quando ho avuto un grave problema familiare, alcune persone mi hanno consigliato di pregare Santa Gemma. L’ho fatto e mi sono recata anche al suo santuario, che è a Madrid. È un posto dove torno spesso. Ho portato anche il mio compagno e le mie figlie. Adesso ci sono stata da poco, appena sono potuto andare in Spagna dopo il Coronavirusha spiegato Rocio Munoz Morales. Sullo stesso braccio sono tatuati quattro piccoli gabbiani, che rappresentano lei, Raoul Bova, con cui si è offerta volontaria per la Croce Rossa, e le figlie Luna e Alma.

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Chiara Nava

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.