×

Verissimo, Lapo Elkann: “Io e Maradona siamo rimasti bambini puri”

In collegamento con Silvia Toffanin a Verissimo, Lapo Elkann ha voluto rendere omaggio a Diego Armando Maradona.

lapo elkann verissimo 768x432

Il 25 novembre 2020 si è spento all’età di 60 anni la leggenda del calcio Diego Armando Maradona. In molti hanno voluto rendere omaggio al campione, tra cui Lapo Elkann che ha ricordato l’amico scomparso in collegamento con Silvia Toffanin a Verissimo.

Lapo Elkann a Verissimo

Una pezzo della storia del calcio va via con Maradona e in molti hanno voluto ricordarlo. Tra questi Lapo Elkann che in collegamento con Silvia Toffanin a Verissimo ha affermato: “Diego era un amico vero, con un cuore immenso. Era quasi un fratello per me. Aveva delle qualità umane pazzesche e va ricordato per le sue grandi doti, che andavano oltre quelle calcistiche. “.

Ha quindi proseguito: “Quando lui è scomparso, è come se fossi morto io.

Perché poteva accadere a me. Le battaglie e le sofferenze che ha vissuto lui per le dipendenze, sono le mie. Era un uomo con un cuore d’oro, che ha sempre lottato per i più deboli. È il più grande calciatore di tutti i tempi. Una cosa che ci accomunava erano i vuoti emotivi che colmavamo con le sostanze. Sostanze che poi portano alla depressione o alla disabilità”.

Per poi aggiungere: “Non averlo più con noi è una grande perdita, ma non per il calcio, come persona.

Siamo dei bambini, nel senso di puri e viviamo e patiamo il fatto di essere ipersensibili“. Elkann ha quindi ricordato la prima volta che ha incontrato Maradona: “Me la ricordo benissimo, è stato durante una partita contro la Juventus. E quando l’ho visto mi sono illuminato”.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Verissimo (@verissimotv)

Contents.media
Ultima ora