×

Morti misteriose: lo strano caso di Netta Fornario

Il mistero inspiegabile della morte di una donna uccisa negli anni '30, forse legato ad una entità proveniente da un'altra dimensione di esistenza... è possibile? Ecco la storia di Netta Fornario

misteriose

Netta Fornario nacque a Londra nel 1898, figlia di un medico italiano e una donna inglese. Sin da ragazza manifestò grande interesse per la magia bianca, dilettandosi nel creare misteriose pozioni con erbe e radici, con le quali riteneva di trovare dei rimedi per le malattie più comuni, e sostenendo addirittura di riuscire a curare le persone con la telepatia. Naturalmente il padre, medico affermato, non gradiva questo tipo di esternazioni e tentò di ostacolarla nella sua ricerca del mistico, ma Netta non si fece influenzare e continuò a studiare le arti occulte.

mistero

L’adesione alla setta

Verso i trent’anni Netta aderì all’Ordine Eretico dell’Alba Dorata (Hermetic Order of the Golden Dawn), una società segreta iniziatica fondata sulla tradizione della Qabalah che studiava lo sviluppo spirituale, le pratiche occulte e i riti magici. Gli incontri con la setta avvenivano presso il Tempio Alpha et Omega, nelle vicinanze di Londra, dove si effettuavano incantesimi e misteriose magie. Netta diventò sempre più coinvolta in queste pratiche, fino a quando nel 1929, a 33 anni, decise all’improvviso di abbandonare Londra e di rifugiarsi sull’isola di Iona, a largo della costa occidentale della Scozia.

mistero

Il trasferimento sull’isola di Iona

La donna portò con sè molti bagagli, come se pensasse di trasferirsi definitivamente nell’isola, che era considerata uno dei luoghi in cui si concentravano le forze mistiche del pianeta. Si trasferì in una stanza a casa di una signora irlandese, Mrs. McRae, con la quale strinse una sorta di amicizia nonostante le due donne fossero diversissime. La signora McRae, infatti, confidava alle amiche di trovare molti comportamenti di Netta strani e curiosi, come quando talvolta andava in trance, oppure compiva strani rituali in casa e nel giardino. A volte la ragazza spariva per molte ore dicendo che cercava di incanalare le energie dell’isola o che voleva parlare con gli spiriti.

Il mistero dei messaggi da altri mondi

Un giorno Netta comunicò alla signora McRae che aveva deciso di tornare a Londra in fretta e furia, perchè aveva ricevuto dei messaggi inquietanti da altri mondi, ed era molto spaventata e preoccupata.

La signora McRae si inquietò non poco, anche perchè aveva notato con stupore che tutti i gioielli d’argento di Netta erano diventati neri. Dopo aver fatto un incantesimo nella sua stanza, però, Netta cambiò idea e disse che sarebbe rimasta per affrontare gli spiriti. Scrisse una lettera ai genitori spiegando che non si sarebbe fatta sentire per un po’ di tempo perchè doveva andare lontano in un altro mondo, per poi ritornare in vita.

mistero

Il mistero della morte di Netta

La mattina del 17 Novembre del 1929, Netta uscì per la solita passeggiata, ma non fece ritorno. La signora McRae, abituata com’era alle sue lunghe e misteriose assenze, denunciò la sua sparizione soltanto l’indomani, vedendo che la ragazza non era rientrata a dormire. Cominciarono quindi le ricerche, e due giorni dopo fu ritrovato il suo corpo. Netta era sdraiata in cima alla Fairy Mound, una collina accanto ad un borgo abbandonato, e non indossava nulla tranne un mantello nero che nessuno aveva mai visto prima. Accanto al suo corpo c’era una grossa croce di pietra e un pugnale rituale. Intorno al collo indossava una croce d’argento annerita, e aveva i piedi feriti e il corpo coperto di strani segni di artigli e profondi graffi che nessun riuscì a riconoscere.

Le ipotesi

Uno dei membri della setta, Aleister Crowley, il famoso occultista e satanista, disse che Netta era stata vittima di un attacco telepatico di qualcuno proveniente da un’altra dimensione, o di qualcuno in carne ed ossa che si trovava a miglia e miglia di distanza; anche l’investigatore Ron Halliday pensò ad un attacco da un’entità sconosciuta, ed era convinto che Netta fosse davvero riuscita ad andare nell’aldilà per due giorni ; infatti si chiedeva come fosse possibile che Netta fosse sparita per due giorni interi in un’isola piccolissima dove tutti si conoscevano e ogni luogo era frequentato. Tra l’altro, Halliday fece notare che il giorno del ritrovamento del corpo di Netta erano apparse nel cielo misteriose luci azzurre, che nessuno aveva mai visto. Questo fatto, insieme agli altri elementi, comprese le ferite da artigli nel corpo di Netta, non riconducibili a nessun animale conosciuto, convinse l’investigatore della natura soprannaturale del delitto.

La causa della morte di Netta non fu mai chiarita, e il mistero è rimasto insoluto. La sua tomba è tuttora meta di curiosi e studiosi del paranormale.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche