Patreon, come iscriversi e come funziona - Notizie.it
Patreon, come iscriversi e come funziona
Web

Patreon, come iscriversi e come funziona

Patreon
Patreon

Patreon è una piattaforma online utilizzata soprattutto dai youtubers per guadagnare.

Patreon è una piattaforma di crowdfunding per i creatori di contenuti off e online. Un esempio? Gli Youtubers possono creare un loro profilo sulla piattaforma per poter guadagnare. Infatti i patron, cioè gli utenti iscritti alla piattaforma, possono supportare i loro artisti preferiti con offerte che partono da somme basse.

Tutti possono fare la differenza e donare di più significa sostenere di più e quindi donare maggior visibilità. I donatori, cioè i patron, avranno la possibilità di accedere a contenuti speciali dei loro artisti preferiti reperibili solo sulla detta piattaforma. Come fosse un premio a ringraziamento per il sostegno non solo morale.

Patreon

La piattaforma ricorda molto la modalità d’uso di Kickstarter. Chiunque abbia un progetto, video YouTube, libri, fumetti, film, corti, dischi o altra arte la condivide su Patreon e gli utenti decidono se finanziare l’idea o no. Una differenza con Kickstarter sta nella periodicità dei finanziamenti.

Sulla piattaforma meno recente, infatti, non si può richiedere la donazione per lo stesso progetto dopo la prima, mentre su Patreon la cadenza è mensile.

Trasforma quindi ogni progetto, apprezzato, come riscuotitóre di una sorta di stipendio.

Il modello creato va bene, i risultati sono eccezionali e quindi funziona. Molto spesso i video sono disponibili pubblicamente su YouTube, quindi non è possibile fare donazione diretta per quel contenuto specifico. Il compenso è devoluto per la personalità del creatore più che per il contenuto, quindi viene rilasciato un compenso al profilo dell’artista. E’ buona idea creare una community, per raccogliere un gruppo di fiduciosi sostenitori fedeli. Così si generano guadagni che superano quelli che vengono dalla pubblicità che precede i video (pre-roll ad).

Il successo di Patreon

La piattaforma nel 2014 ha raggiunto un compenso mensile di più di un milione di dollari. Ovviamente sono quelle donazioni dei vari patron ai singoli creatori e ai loro contenuti.

Quindi per chi ha preferenze circa un artista su YouTube può controllare che sia attivo un suo profilo sulla piattaforma e sostenerlo. Per sostenere un artista bisogna avere un profilo attivo sulla piattaforma e diventare un patron.

Per gli artisti e i creatori invece conviene caricare la propria idea su Patreon per fare successo.

Il finanziamento avviene dopo la scelta di ogni creatore di “premi” per il suoi patron. Ovviamente si tratta di contenuti che devono essere anche appetibili oltre ad essere esclusivi per i finanziatori, non pubblici.

Far diventare un lavoro vero e proprio la propria professione è una prerogativa che Patreon assicura. Il successo della piattaforma viene proprio da questo concetto. Infatti è capace di creare una community che sappia aiutare con costanza ogni bravo artista. Creare contenuti di qualità significa, per la piattaforma, semplificare la via per il successo.

Ecco come si usa Patreon

Un artista utente di Patreon deve scegliere, al momento dell’iscrizione, ogni quanto far pagare la propria community. Bisogna decorare la propria pagina Patreon, una pagina vuota non è appetibile. Come in un blog, aggiungere video, foto, una descrizione di sé coinvolgente per far scegliere ai patron di finanziare il profilo. Poi bisogna scegliere quali saranno i premi per le varie donazioni, le quali più sono alte, più avranno l’accesso a premi allettanti.

Bisogna di creatività insomma. I premi devono essere distribuiti in modo equo ai donatori. Per esempio un video live o l’accesso ai retroscena nella creazione di un video.

Il passo successivo è fare pubblicità alla propria pagina senza aver paura di essere invadenti. Cercare quanti più sostenitori per raggiungere un buon numero di riscontri.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*